Bastianelli: con l\'estate torna puntuale il problema della sicurezza

mare adriatico Ancona 15/08/2009 - \"Con l’arrivo dell’estate, torna puntuale il problema della sicurezza delle spiagge libere di Ancona, purtroppo il quartiere di Torrette ottiene oggi la prima pagina della cronaca locale dei quotidiani, con il caso di un papa’ di 50 anni che rischia di annegare\".

Il mare non controllato dai bagnini, costituisce una minaccia per i bagnanti imprudenti. La sicurezza sui nostri lidi ha prospettive poco tranquillizzanti, perche’ oltre a mancare una sicura copertura finanziaria del servizio assistenza ai bagnanti, tutto è subordinato dall’approvazione del bilancio da parte del consiglio comunale.



Tempi lunghi quindi prima di vedere i “Baywatch” in azione. Per quanto riguarda la copertura finanziaria, il sindaco non pare molto preoccupato, anche se ammette che ci sono alcuni ostacoli da superare. Il comune visto che e’ tenuto ad assicurare questo servizio, basterebbe poche torrette in piu’di salvataggio, per evitare incidenti nelle spiaggie libere del comune di Ancona visto che nella nostra costa, almeno il 75 per cento del litorale è occupato da stabilimenti autorizzati.



Le parti libere rimangono davvero poche e considerata l’ esigua distanza che c’è tra una struttura ed un’altra il comune potrebbe garantire la sicurezza veramente con pochi soldi in piu’ a bilancio. Un altro appello che faccio nello specifico al Sindaco di Ancona, e’ di intervenire affinchè I bagnini di salvataggio, i famosi “Baywatch” dell’Adriatico, vengono dotati di attrezzature moderne atte ad effettuare interventi rapidi ed efficaci per soccorrere persone in difficoltà in mare come il caso di Torrette.



Già dallo scorso anno si parlava di ricevere in dotazione dieci defibrillatori, distribuiti sui nove chilometri di spiaggia del Comune. Ma di preciso non si e’ saputo piu’ niente. Altro dispositivo da dotare i bagnini già dal prossimo anno, è di un apparecchio elettronico collegato al 118: questo consentirà alla centrale operativa di Marche Soccorso di individuare immediatamente il punto esatto della chiamata e guadagnare così istanti preziosi nell’invio del personale e dei mezzi più idonei.


da Francesco Bastianelli
consigliere comunale Pdl



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-08-2009 alle 19:18 sul giornale del 17 agosto 2009 - 1322 letture

In questo articolo si parla di politica, mare, adriatico, Francesco Bastianelli





logoEV
logoEV