Atletica: Salvagno si aggiudica l\'ambito premio del Klass Meeting

Maria Aurora Salvagno Ancona 08/02/2010 - Al Banca Marche Palas di Ancona, la velocista Maria Aurora Salvagno si aggiudica l’ambito premio del Klass Meeting. Infatti sarà lei a godersi il confort di un soggiorno, di due notti e per due persone, al Klass Hotel di Castelfidardo, che era in palio per il miglior risultato tecnico assoluto della riunione.

La Salvagno ha vinto i 60 metri al fotofinish con il tempo di 7.43, precedendo Ilenia Draisci (Esercito) di un solo centesimo, e fa sua la miglior prestazione italiana dell’anno sulla distanza, che apparteneva proprio alla Draisci grazie al 7.45 corso due settimane fa, al Banca Marche Meeting. Anche in batteria oggi si era visto lo stesso ordine d’arrivo, con la 23enne sarda di Alghero prima in 7.48, contro il 7.50 dell’avversaria. Terza in finale Jessica Paoletta (Esercito), che porta il personal best a 7.51, e quarta l’ex-allieva Yessica Stortini Perez (Sport Atl. Fermo) in 7.72. E l’esito è rimasto incerto fino all’ultimo: infatti nella gara di chiusura, quella dei 1500 metri, il serbo Goran Nava (Cus Pro Patria Milano) si è imposto in 3:40.65, giungendo a soli tre punti dal risultato della Salvagno, in base alle tabelle di confronto. Sui 60 maschili, il più veloce è stato il pugliese Giovanni Tomasicchio (Atl. Riccardi Milano), con 6.73, davanti allo junior Francesco Basciani (Acsi Campidoglio Palatino), 6.79.



Nella finale B, 6.94 per Julius Kyambadde del Civitanova Track Club. Nel salto con l’asta, brillante progresso del fermano Lorenzo Catasta (Fiamme Gialle), che porta il primato personale a 5.20. Dominatore a livello nazionale delle ultime due stagioni tra le promesse, con quattro titoli italiani, proverà a continuare la striscia vincente la settimana prossima nei Campionati italiani under 23, sempre al Palas marchigiano. Catasta oggi ha avuto la meglio sull’altro finanziere Sergio D’Orio (5.10) e sullo junior Marcello Palazzo (Fiamme Oro), 5.00. Sui 400 metri femminili, 54.03 per Chiara Bazzoni (Esercito), che migliora così il personal best di 14 centesimi e sigla il miglior risultato dell’anno in Italia. Seconda la primatista italiana dei 400hs, Benedetta Ceccarelli (Carabinieri) in 55.27. Successo nel lungo per Emanuele Formichetti (Stato Maggiore Esercito) con 7.60, sull’aviere Michele Boni (7.53), terzo il campione italiano all’aperto Alessio Guarini (Fiamme Oro) con 7.38 e quarto il tricolore indoor Stefano Tremigliozzi (Aeronautica), 7.14.



Nel triplo torna in gara la palermitana Simona La Mantia (Fiamme Gialle): oggi ad Ancona 13.47 per lei. La Salvagno è stata premiata da Guglielmo Giustini, direttore commerciale del Klass Hotel, nuovo ed elegante quattro stelle a pochi chilometri da Ancona, che da quest’anno è partner ufficiale dell’ospitalità per la FIDAL Marche e offre speciali tariffe, molto vantaggiose per gli atleti e per le società. Sul sito www.klasshotel.it si possono trovare tutte le informazioni utili. E l’attività al Banca Marche Palas è appena entrata nel vivo: infatti proseguirà con tutte le principali rassegne tricolori della stagione indoor, a cominciare dall’ondata dei Campionati italiani giovanili nel prossimo week-end, con oltre 1000 atleti provenienti da tutta Italia. Anche in questo fine settimana numeri da capogiro: 471 iscritti al Klass Meeting per 118 diverse società e più di mille tra sabato e domenica. Nel meeting giovanile di domenica mattina, notevole 8.03 sui 60 metri della cadetta Roberta Del Gatto (Atl. Elpidiense Avis Aido), vincitrice l’anno scorso della medaglia d’argento nella finale nazionale dei Giochi Sportivi Studenteschi a Formia.



RISULTATI – Klass Meeting, domenica 7 febbraio Uomini. 60: Giovanni Tomasicchio (Atl. Riccardi Milano) 6.73; finale B: Julius Kyambadde (Civitanova Track Club) 6.94; 400: Fiorenzo Moscatelli (Aeronautica) 48.66; 1500: Goran Nava (Serbia/Cus Pro Patria Milano) 3:40.65; Asta: Lorenzo Catasta (Fiamme Gialle) 5.20; Lungo: Emanuele Formichetti (Stato Maggiore Esercito) 7.60. Donne. 60: Maria Aurora Salvagno (Aeronautica) 7.43; 2. Ilenia Draisci (Esercito) 7.44; 3. Jessica Paoletta (Esercito) 7.51 pb; 4. Yessica Stortini Perez (Sport Atl. Fermo) 7.72; 400: Chiara Bazzoni (Esercito) 54.03; 2. Benedetta Ceccarelli (Carabinieri) 55.27; 1500: Touria Samiri (N.Atl. Fanfulla Lodigiana) 4:28.06; Alto: Elena Meuti (Fondiaria-SAI) 1.76; Triplo: Simona La Mantia (Fiamme Gialle) 13.47.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-02-2010 alle 17:29 sul giornale del 09 febbraio 2010 - 1479 letture

In questo articolo si parla di sport, atletica, ancona, fidal marche, maria aurora salvagno