Fano: la truffa in rete, un falconarese raggira un commerciante

guardia di finanza Ancona 12/05/2010 - Credeva di aver fatto un affare ed invece era stato truffato. Un commerciante di Fano è stato raggirato da due truffatori, uno di Falconara ed uno di Serra San Quirico. La Guardia di Finanza però ha scoperto tutto.

L'uomo aveva messo in vendita su internet uno stock d'abbigliamento per cercare di ricavarne un buon profitto. E' stato però contattato da uno dei due truffatori che si è finto un rappresentante del settore. Il truffatore ha imbastito una trattativa con il commerciante per l'acquisto di tutto il materiale, ma era una truffa.

I due malviventi infatti nei giorni hanno dato appuntamento al commerciante in tarda serata e con un furgone hanno caricato tutta la merce. Il pagamento è stato effettuato con una serie di assegni "non buoni", ossia alterati negli importi. I due truffatori si erano addirittura muniti di bolla d'accompagnamento con i dati di un'azienda all'oscuro di tutto.

La scoperta del raggiro è avvenuta da parte del commerciante solo il mattino seguente quando, una volta in banca per incassare gli assegni, si è accorto della truffa. Immediata la denuncia alle Fiamme Gialle che, nonostante i pochi elementi a disposizione, sono riusciti a individuare i due protagonisti: "L.A." di Serra San Quirico e "D.M.D." di Falconara Marittima.





Questo è un articolo pubblicato il 12-05-2010 alle 14:51 sul giornale del 13 maggio 2010 - 730 letture

In questo articolo si parla di cronaca, riccardo silvi, fano, falconara, serra san quirico, guardia di finanza