Unioncamere Marche, ottimi risultati per la missione in Arabia

Rodolfo Giampieri Ancona 19/05/2010 - Consolidare i mercati esteri esistenti e trovarne di nuovi. Sono questi gli obiettivi del sistema camerale marchigiano per aiutare i distretti manifatturieri regionali ad affrontare una crisi che ancora continua a mordere.

Proprio per questo, l’Unioncamere ha partecipato, insieme a numerose aziende marchigiane, al salone dell’arredamento Furnidex di Jeddah, in Arabia Saudita che si è tenuto lo scorso 3-6 maggio. La missione in Arabia ha coinvolto 40 aziende marchigiane, chiamate a presentare il "Made in Italy" nel settore del mobile e dell'arredamento. Ma non solo: prodotti gastronomici tipici, eccellenze del calzaturiero, sistemi di automazione e sicurezza. Un vero e proprio spaccato del tessuto produttivo marchigiano.

Gli imprenditori marchigiani hanno molto apprezzato l’iniziativa organizzata da Regione Marche, Fiere di Pesaro ed Unioncamere Marche, utile anche per allacciare contatti e rapporti d'affari con gli operatori economici del mondo arabo, presente con circa 100 imprese. L'Arabia Saudita, con la sua crescita del prodotto interno lordo del 5,5%, può diventare un vero e proprio traino per l'imprenditoria marchigiana. Lo conferma il presidente di Unioncamere Marche, Alberto Drudi: "La presenza di oltre 130 imprenditori e rappresentanti di Istituzioni alla Convention organizzata dall’Unione Regionale delle Camere di Commercio in Arabia Saudita, gli oltre 100 imprenditori che hanno partecipato agli incontri d’affari bilaterali e l’interesse che gli operatori economici del mondo arabo hanno dimostrato verso i nostri prodotti in occasione della manifestazione Furnidex, testimoniano una grande attenzione dei sauditi verso l’Italia e in particolare le Marche". Alla luce di questi risultati, le imprese marchigiane torneranno in terra saudita il prossimo ottobre, per un nuovo appuntamento-workshop dove i rappresentanti delle istituzioni arabe presenteranno le opportunità che il paese offre all'Italia.

Rodolfo Giampieri, presidente della Camera di Commercio di Ancona e responsabile Internazionalizzazione per Unioncamere, spiega i progetti futuri e le nuove aree di investimento per il sistema imprenditoriale della nostra regione: "Stiamo lavorando in questa direzione ormai da tempo nel supportare operativamente la Regione nelle attività dedicate ai mercati della Cina, Russia, Serbia, Emirati Arabi, America Latina, Nord Africa". A proposito di Cina, dal 30 maggio al 5 giugno ci sarà la missione istituzionale ed economica promossa dalla Regione Marche, che prevede anche la firma di un accordo tra l'ente camerale cinese e l'Unioncamere Marche.








Questo è un articolo pubblicato il 19-05-2010 alle 14:34 sul giornale del 20 maggio 2010 - 551 letture

In questo articolo si parla di regione marche, economia, rodolfo giampieri, alberto drudi, emanuele barletta, camera di commercio ancona, unioncamere marche





logoEV