Ankon - Syraka: la fusione di due città con il progetto 'I Figli di Archimede'

4' di lettura Ancona 21/05/2010 - Fusione di gusti, culture e mari. Questi i temi dominanti dell’evento “I figli di Archimede”, un’occasione per far conoscere in maniera coinvolgente e divertente l’enogastronomia tradizionale delle coste marchigiane e della Sicilia orientale, località baciate da un mare stupendo e da tramonti suggestivi.

Due città, Ancona e Siracusa, accomunate da due luoghi speciali: gli scogli delle Due Sorelle nella Riviera del Conero e gli scogli dei Due Fratelli nel mare di Siracusa. Anche le origini si incontrano, poiché i greci di Siracusa nel 387 a.C. fondarono la nuova città Aykwxn (“Ankon”) sulle pendici del colle che oggi è chiamato Guasco: un lembo di Magna Grecia in mezzo alla civiltà dei Piceni.

Accogliendo l’invito della C.E, che ha chiesto alle varie Regioni di celebrare le occasioni di collaborazione con la Comunità Europea, Archimede srl, in collaborazione con il Comune di Ancona, ha scelto di celebrare tale ricorrenza presentando i risultati di due importanti progetti, entrambi finanziati dai fondi della Comunità europea: lo stage degli studenti di Siracusa ed il corso di Interior Naval Design Yacht Mind. Nella serata del 14 Maggio, in un’atmosfera piacevolissima, sulla terrazza a mare dello Yacht Club Marina Dorica di Ancona, i piatti e i prodotti tipici marchigiani si sono mescolati a quelli siracusani, in un continuum conviviale sottolineato dal gusto di vini pregiati e dalla musica dal vivo. L’evento “I figli di Archimede” ha portato nelle Marche quattordici futuri cuochi, nove assistent banqueting manager e ventiquattro specialisti dell’accoglienza dell’Alberghiero “Federico II di Svevia” di Siracusa, che si sono confrontati amichevolmente con altrettanti studenti dell’Alberghiero “Antonio Nebbia” di Loreto, cimentandosi nella preparazione delle tipicità culinarie dei rispettivi territori.

Grazie al progetto PON 2009-2010 “Competenze per lo sviluppo” finanziato dal MIUR e dal Fondo Sociale Europeo, i ragazzi siciliani hanno potuto usufruire di uno stage presso le strutture ricettive della Provincia di Ancona, coadiuvati da Archimede Srl di Ancona e in collaborazione con l’Alberghiero di Loreto. L’ evento a Marina Dorica è stato il coronamento di questa importante esperienza e ha voluto essere anche un modo per ringraziare le strutture ospitanti per lo stage (laboratori di pasticceria, ristoranti,…) e tutto il territorio anconetano, che ha accolti tanto calorosamente i giovani studenti siracusani.

La presenza del Sindaco di Ancona Fiorello Gramillano, dell’Assessore ai Lavori Pubblici della Provincia di Siracusa Salvatore Mangiafico, dei Presidi degli istituti alberghieri Giuseppa Rizzo e Gabriele Torquati, del Presidente dello Yacht Club Ennio Molinelli, dell’Amministratore di Archimede Srl Andrea Capeci e di diversi rappresentanti politici, istituzionali e imprenditoriali del territorio marchigiano e siracusano, hanno fatto sì che due luoghi geograficamente distanti abbiano trovato il modo di scoprire vicendevolmente sapori, culture, tipicità e tradizioni.

A corollario di questo piacevole e fruttuoso scambio di saperi e gusti, è stato presentato il libro “Figli di Archimede, due fratelli e due sorelle” scritto dalla Dr.ssa Samuela Domenella in collaborazione con la storica dell’arte Dr.ssa Patrizia Mossotti, su l’influenza dei Siracusani dal IV e V sec.a.c., sulla cultura, le tradizioni e la cucina nel territorio Anconetano e Marchigiano. Il corso FSE 2007/2008 – Asse II – Ob.Sp. OCCUP08-OB-E-i – approvato con DD n.699 del 28/08/09, n.788 del 23/09709 e n.826 del 06/10/09 - denominato “INTERIOR NAVAL DESIGNER (YACHT MIND)” - cod. 116479, che rilascia di un attestato di specializzazione (N/SP), è nato da un’analisi che la società Archimede srl ha realizzato nel territorio marchigiano.

Il progetto soddisfa un'esigenza latente del territorio e del distretto del mare e grazie al supporto e all’impegno della Presidenza dell’Ancona Yacht Club e ad uno staff di professionisti e docenti di alto profilo ha voluto offrire una didattica trasversale per formare futuri progettisti non solo di imbarcazioni di lusso, ma anche di interni di navi da crociera e mercantili. Si è scelto di svolgere l'attività didattico formativa all'interno di un'area della Marina Dorica e nello specifico presso Ancona Yacht Club, storico pilastro delle attività nautiche da diporto ad Ancona, per far respirare ai docenti e ai discenti il sapore autentico della marineria e delle attività correlate al Mare Nostrum. La didattica ha approfondito gli aspetti del design, dell’innovazione, della cultura, del rispetto del mare, dell’utilizzo di materiali ecocompatibili ed alternativi e della qualità architettonica, nel rispetto delle tradizioni culturali italiane, che hanno diffuso l'Italian Style nel mondo e consentono l'affermazione dell'industria cantieristica nazionale per la costruzione sia delle navi da crociera che delle imbarcazioni da diporto.

L’impegno degli imprenditori coinvolti è stato quello di agevolare l’ingresso dei giovani progettisti all’interno delle strutture navali per consentire loro di dimostrare fattivamente quanto appreso in aula. Vista l’ottima riuscita dell’evento, con la partecipazione numerosa di tante rappresentanze, le autorità si sono impegnate a riproporre la stessa manifestazione a Siracusa, per creare una più profonda e costruttiva sinergia tra le due Province. Due terre, due mari, due dialetti, si sono così uniti in una sola cultura e si sono ritrovati come fratelli, appunto.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-05-2010 alle 13:09 sul giornale del 22 maggio 2010 - 1845 letture

In questo articolo si parla di attualità, Archimede s.r.l.