Giornata contro l'osteoporosi, un successo da replicare

medico, salute Ancona 15/01/2011 -

Un successo travolgente e inaspettato quello dello scorso 7 gennaio in occasione della giornata di prevenzione e sensibilizzazione contro l'osteoporosi organizzata dall'associazione Patronesse del Salesi in collaborazione con la Fondazione Aila, grazie al sostegno dell'azienda Edilcost.



Più di 250 donne hanno voluto sottoporsi in piazza Cavour all'esame Moc (mineralometria ossea computerizzata) per la diagnosi gratuita dell'osteoporosi, a cura di medici specializzati, e tante altre non sono state accontentate per mancanza di tempo.

Tanto che adesso le Patronesse pensano di ripetere l'iniziativa, affiancate dalla Fondazione Aila e da Edilcost. “Un grazie speciale a Luigi Catalano -dichiarano le Patronesse- che grazie al suo sostegno e alla sua grande sensibilità ci ha permesso di organizzare questa bella iniziativa. Sostegno che ci è stato sempre fornito anche per altri progetti di solidarietà a fianco dei piccoli degenti del Salesi e delle loro famiglie”. La giornata di venerdì 7 gennaio si è poi conclusa al teatro Sperimentale con il dibattito “Donne senza età” condotto dal giornalista di “Uno Mattina” Paolo Notari che ha intervistato la presidente delle Patronesse Vanna Vettori, il professor Flavio Del Savio, direttore del dipartimento materno neonatale dell'ospedale Salesi e il professor Francesco Bove, chirurgo ortopedico di fama internazionale, presidente della Fondazione Aila.

Ognuno ha potuto parlare del proprio ambito di competenza. La serata è proseguita con uno spettacolo di danza del gruppo di “Jacksology” su musiche di Michael Jackson e un intermezzo teatrale in vernacolo anconetano dell'attrice “Tani D'Ancona”. Ma il clou si è raggiunto con l'esibizione della band “Affetti collaterali” del professor Bove all'insegna della musica più ricercata, raffinata e coinvolgente degli anni '60-'70-'80. “Ecco perché vorremmo riproporre ad Ancona la giornata di prevenzione contro l'osteoporosi -concludono le Patronesse- sperando di poter contare sull'appoggio dei nostri sostenitori sempre così sensibili verso le tematiche della salute e della solidarietà”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-01-2011 alle 18:51 sul giornale del 17 gennaio 2011 - 916 letture

In questo articolo si parla di attualità, associazione Patronesse del Salesi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/gmY