Anziani, attenzione alle truffe telefoniche

polizia 2' di lettura Ancona 19/01/2011 -

Due signore anconetane ultraottantenni sono riuscite ad evitare una truffa.



Entrambe sono state contattate telefonicamente, martedì pomeriggio, da un uomo che si è spacciato per un lontano nipote che si trovava in difficoltà economiche.

Le due, alla richiesta di un prestito, hanno però reagito con un perentorio rifiuto. Gli anziani, soprattutto quelli che abitano soli, sono spesso le vittime di malintenzionati che approfittano della loro buona fede.

Per questo la Polizia di Stato invita a seguire i seguenti consigli.
Quando bussano alla porta, prima di aprire, verificare l'identità della persona, controllando dallo spioncino ed utilizzando sempre la catena di sicurezza. Non aprire la porta di casa a sconosciuti, anche se indossano una uniforme o dichiarano di essere dipendenti di aziende di servizi di pubblica utilità: acqua, luce, gas. Basta una telefonata alla Polizia per verificare da quale servizio sono stati mandati e per quali motivi. Se non si ricevono rassicurazioni, non aprire. Se possibile, durante la visita farsi assistere da un familiare, dal portiere o da un vicino. Diffidare da chi dice di venire in nome di una persona conosciuta e ricordare che nessun Ente richiede la riscossione di una tassa o di una bolletta inviando personale a casa degli utenti, né tantomeno per rimborsi o per sostituire banconote false erroneamente date. Non firmare nulla prima di aver consultato il parere di amici o parenti oppure aver sottoposto il contratto ad un avvocato di fiducia. Non fornire informazioni personali, anche per telefono e non prendere appuntamenti con chi propone di illustrare prodotti da acquistare, specialmente se si è soli in casa. Se si nutrono dubbi non esitare a chiedere l’intervento della Polizia, telefonando al 113.






Questo è un articolo pubblicato il 19-01-2011 alle 16:11 sul giornale del 20 gennaio 2011 - 1043 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia, francesca morici, truffa, anziani, ancona

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/gt2