Tre tonnellate di 'bionde' sotto i Kiwi, maxi sequestro al porto di Ancona

Dogana e Gdf sequestro sigarette Ancona 29/02/2012 - Maxi sequestro di 'bionde' nel porto dorico. Erano nascoste sotto 11 tonnellate di Kiwi.

Erano sotto un carico di Kiwi le tre tonnellate di sigarette rinvenute al porto. Un normale controllo di frontiera marittima, domenica, nel porto di Ancona, ed é scattato il maxi sequestro.

Le 'bionde', rinvenute all’interno di un autoarticolato proveniente dalla Grecia, erano nascoste sotto numerose casse di kiwi. Un facile inganno, ma che non é riuscito a passare l'occhio esperto della Guardia di Finanza di Ancona. Il carico secondo i documenti di accompagnamento era diretto a Milano.

E solo rimuovendo le prime casse di kiwi, che i finanzieri hanno scoperto l'inganno: numerose file di stecche di sigarette. Diverse le marche rinvenute: Gold Classic, Jin Ling e Raquel, poco note sul mercato italiano.

A guidare il mezzo un italiano. E' così che per lui sono scattate le manette. Ora l'uomo si trova recluso nel carcere circondariale di Montacuto, dove dovrà rispondere all’Autorità Guidiziaria del reato di contrabbando di tabacchi lavorati esteri, il cosidetto T.L.E.

Un “prezioso” carico sotto i Kiwi del valore di circa 73mila euro che se non fosse stato intercettato avrebbe permesso di evadere tra diritti doganali e imposte varie la cifra di 572mila euro.

Ora le 11 tonnellate di kiwi, copertura delle sigarette, sono state devolute in beneficenza sia alla Croce Rossa che ad altri enti. Si conta l'ennesimo successo della Guardia di Finanza di Ancona in collaborazione con i funzionari della Dogana locale per la lotta al contrabbando.








Questo è un articolo pubblicato il 29-02-2012 alle 11:19 sul giornale del 01 marzo 2012 - 719 letture

In questo articolo si parla di cronaca, sequestro, ancona, sigarette, dogana, laura rotoloni, gdf

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/vRi