Stazione Ancona Marittima, Viventi: 'Non chiuderà, notizie infondate'

Luigi Viventi Ancona 06/03/2012 - “La stazione di Ancona marittima non chiuderà, perché è strategica nell’ambito della programmazione della metropolitana di superficie e perché consente di raggiungere il centro del capoluogo in treno, contribuendo a decongestionare il traffico cittadino”.

Lo ribadisce l’assessore regionale ai Trasporti, Luigi Viventi. “Periodicamente vengono rilanciate preoccupazioni sulla chiusura della stazione ferroviaria – afferma Viventi – Sinceramente non capisco le ragioni e i timori. Abbiamo ribadito più volte che la Regione non pensa alla sua soppressione e il tema non è mai stato all’ordine del giorno dei vari tavoli aperti con Trenitalia, nemmeno nel periodo in cui sono state effettuate soppressioni di treni, poi rientrate”.

È confermata, invece, la riduzione dei servizi nei mesi di luglio e agosto, attuata ormai da diversi anni, per venire incontro alle esigenze dell’autorità portale, in accordo con gli enti locali interessati e realizzata senza creare disagi ai viaggiatori.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-03-2012 alle 14:39 sul giornale del 07 marzo 2012 - 707 letture

In questo articolo si parla di regione marche, politica, stazione ancona marittima

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/v8e


Quel treno (pericolosissimo per chi si trova a transitare in zona porto) è sempre vuoto. Potrebbe tranquillamente essere sostituito da una corsa urbana in più del servizio civico di bus/tram.

Perché invece di conservare questi reperti storici non ci sbrighiamo a realizzare a) il servizio di metropolitana di superficie, che sembra progredire alla velocità di una stazione ogni trent'anni, e b) una stazione regionale degna, raggiungibile facilmente, con un sistema di parcheggi scambiatori che l'attuale Centrale di Ancona non ha (e non potrebbe, visto la collocazione, avere)?