Banda 'eroina e camorra', trasferito nel carcere di Montacuto un rapinatore

Carabinieri generico Ancona 12/03/2012 - Si torna di nuovo a parlare di Salvatore Roberti, il napoletano 'vicino alla camorra', nonché elemento di una banda, nota per 'rapine e Camorra' che nei mesi scorsi aveva rapinato diverse banche tra Camerano, Osimo e Castelfidardo. Ora si trova recluso ad Ancona presso il carcere circondariale di Montacuto.

Era stato arrestato lo scorso 8 febbraio, Salvatore Roberti 35enne napoletano, grazie alla collaborazione tra i Carabinieri di Osimo ed quelli di Napoli. Ed ora, dopo la reclusione nel carcere di Fermo, é stato trasferito ad Ancona presso il carcere Circondariale di Monteacuto.

Il rapinatore seriale, noto per le rapine alle banche e soprattutto arrestato dopo l'ultima rapina a Banca Marche di Camerano, si trova attualmente in Ancona per competenza territoriale. Ad accoglierlo nella tarda mattinata i Carabinieri, intorno alle 11, presso la Casa Circondariale di Montacuto, il comandante della Stazione di Castelfidardo Enrico Domenico Grossi e il vice Comandante della Stazione di Camerano.

Il pluripregiudicato ed eroinomane si trovava dalla notte del 9 febbraio scorso in un'altro carcere, quello di Fermo. L'accusa per lui rimane rapina aggravata in concorso a danno di Istituti di Credito, l'uomo, proprio come i suoi complici, era anche risultato vicino a noti clan criminali napoletani gravitanti nella città partenopea in zona “Forcella-Arenaccia” e “Quartiere Miracoli”. Zone centrali della Napoli malavitosa. Ora il criminale é stato messo a disposizione della Procura dorica.






Questo è un articolo pubblicato il 12-03-2012 alle 13:07 sul giornale del 13 marzo 2012 - 981 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, ancona, montacuto, laura rotoloni

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/wlU





logoEV