Sospetta un ladro e chiama i Carabinieri, alla porta un sacerdote

prete Ancona 13/03/2012 - Stava passando per la consueta benedizione pasquale delle case, quando il sacerdote é stato segnalato per ladro da un'anziana signora di un palazzo di via Cadore nel quartiere Adriatico. In mano gli attrezzi del mestiere, é così che padre Alessandro, parroco "in prestito" dei Servi di Maria si é presentato ai Carabinieri.

Un equivoco accaduto qualche giorno fa ma che ha fatto il giro del quartiere. La Radiomobile, dopo l'allarmata chiamata di una anziana signora, senza esitazione si é recata sul posto. Il quartiere, infatti, é tristemente noto per i furti ed é qui che é scattato l'intervento dei militari.

Dopo una perlustrazione intorno al palazzo i Carabinieri hanno indivituato l'uomo sospetto che si aggirava per i palazzi, ma é proprio mentre si intimava l'alt che gli uomini dell'Arma hanno scoperto l'equivoco.

Era stato probabilmente il suo bussare insistentemente alle porte ed i capanelli interni, senza preventivamente suonare il campanello esterno, a far scattare l'allarme nella mente dell'anziana signora. La donna, infatti, nel vedere una figura scura andare su e giù per la tromba delle scale del suo condominio si era insospettita pensando ad un ladro.

Ma dietro quella figura, invece, c'era l'attuale parroco "in prestito" del Sacro Cuore di via Maratta, convento dei Servi di Maria, che sostituisce Don Andrea Acquaroli recentemente scomparso. Padre Alessandro con tanto di attrezzi del mestiere: aspersorio, libretto per le preghiere per la benedizione.






Questo è un articolo pubblicato il 13-03-2012 alle 18:20 sul giornale del 14 marzo 2012 - 2116 letture

In questo articolo si parla di cronaca, ancona, laura rotoloni, parroco, prete, religioso

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/wqu





logoEV