Sap: 'Preoccupati per il depotenziamento di diversi uffici di Polizia'

Polizia di Stato generico Ancona 14/03/2012 - Il Sindacato Autonomo di Polizia, con una rappresentanza che sfiora il 40%, è fortemente preoccupato per il depotenziamento di diversi uffici di Polizia della provincia, frutto sia dei tagli di personale imposti dal Ministero dell’Interno, sia delle scelte locali, che interessano maggiormente le Volanti della Questura e dei Commissariati.

L’ufficio distaccato che risente maggiormente di questa politica al ribasso nazionale e locale è il Commissariato di Senigallia, primo ufficio per risultati operativi e necessità del territorio, fra cui va considerata anche l’elevatissima affluenza di turisti nella stagione estiva. Si pensi che nei mesi scorsi, per garantire il servizio 113 e la Volante, è stata per giunta bloccata quasi interamente l’attività del Poliziotto di Quartiere.

Filippo Moschella, Segretario Provinciale del Sap, che nei giorni scorsi, in segno di protesta per i depotenziamenti, ha censurato il progetto sulla reperibilità dei poliziotti, ritiene che il Questore De Felice debba dare delle risposte chiare sull’argomento, valutando anche un diverso coordinamento con le altre Forze dell’Ordine, per mantenere e, se possibile, aumentare l’incisività del dispositivo di controllo del territorio, specialmente ad Ancona e Senigallia, perché i cittadini hanno diritto a un servizio pubblico efficiente ed efficace.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-03-2012 alle 16:21 sul giornale del 15 marzo 2012 - 539 letture

In questo articolo si parla di attualità, senigallia, ancona, Sap, sindacato autonomo polizia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/wsx