Tornambene e Capellutti: 'Ancona é a tutt'oggi abbandonata nell'immondizia'

degrado ad Ancona Ancona 25/03/2012 - I cittadini lamentano lo stato di abbandono in cui si trova Ancona, capoluogo di Regione. "Il sindaco risponde in politichese" Affermano Capellutti e Tornambene.

Come nostra consuetudine abbiamo girato le vie di Ancona, molto spesso lo facciamo dietro segnalazione dei cittadini, dove abbiamo, infatti, notato macerie e muretti pericolanti, escrementi di piccioni e di cani (escrementi che si amalgamano sui marciapiedi ecc.), cartacce e immondizia varia, alberi caduti dopo la nevicata che si trovano ancora sui marciapiedi e all’interno dei parchi.

Ci stupisce che ancora oggi, nei pressi del cimitero di Posatora, non è stata rimossa la discarica che si trova in bella vista. Tornambene e Cappelluti sollecitano il Sindaco e i responsabili di AnconAmbiente a provvedere con la massima urgenza affinché si proceda ad una seria e costante pulizia delle vie di Ancona in quanto – concludono Tornambene e Cappelluti – tale stato di degrado rappresenta una offesa ai cittadini che pagano regolarmente le tasse ed un grave danno all’immagine della città di Ancona.

Il Consigliere I° Circoscrizione Gianni Cappelluti e Salvatore Tornambene

Le foto parlano da sole: l'abbandono é evidente sia nei pressi del cimitero di Posatora, in via Sacconi, a Vallemiano, nei pressi della Regione Marche e nel Parco Michelangelo.


da Gianni Cappelluti e Salvatore Tornambene
Consigliere del FLI e Dirigente Nazionale dell’U.S.P.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-03-2012 alle 16:34 sul giornale del 26 marzo 2012 - 756 letture

In questo articolo si parla di attualità, ancona, unione sindacale di polizia, Salvatore Tornambene, Gianni Cappelluti, degrado, Futuro e Libertà per l’Italia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/wVS





logoEV