Basket: Caserta deve inchinarsi al grande cuore della Fabi, 96-85

Sutor, fabi shoes Montegranaro Ancona 30/04/2012 - Vinta una partita nata sotto cattivissime stelle, senza tre titolari e dopo un inizio da incubo. Ivanov e Mazzola su tutti, ma arrivano punti importanti anche dai giovani. Mercoledì a Cantù per la penultima della stagione.

Quando la forza di volontà sconfigge la logica. Senza May, Nicevic e Zoroski e con Mazzola in condizioni precarie sembrava impensabile riuscire a spuntarla contro la Otto Caserta. E per di più dopo un inizio da incubo in cui gli ospiti avevano preso 15 punti di vantaggio già al 6° minuto. Ma la Fabi è riuscita a trovare energie e motivazioni sopra le righe che l'hanno spinta alla rimonta ed al successivo sorpasso. Questi ragazzi non finiscono di stupire e stavolta si è potuto apprezzare anche il contributo dei giovanissimi Piunti, Vallasciani e Fenati che hanno messo punti a referto e consentito a coach Valli di far rifiatare i titolari. Come già detto, il pubblico di fede gialloblù all'inizio vede le streghe con i casertani che tagliano come burro la difesa avversaria e possono concedersi anche secondi e terzi tiri, forti di una schiacciante supremazia sotto canestro.

Sul punteggio di 8-23 Montegranaro dà segni di ripresa e con Karl e McNeal inizia una lenta rimonta che porta al 22-31 con cui si chiude il primo quarto. Nel secondo Caserta produce un'altra accelerazione ed al 3° minuto raggiunge il massimo vantaggio sul +16, 25 a 41. Da lì in avanti i gialloblù stringono le maglie in difesa, rubano palloni su palloni e nel finale il divario scende fino a 4 punti che con due tiri libri di Di Bella diventano appena 2. Sul 51 a 53 si va negli spogliatoi per l'intervallo. Nel terzo parziale si segna molto meno e le due squadre restano a stretto contatto, alla Fabi riesce l'aggancio sul 59 pari a circa metà tempo, poi ancora sul 66 ad un minuto dal termine. Si va all'ultimo intervallo sul 68 a 70. Gli ultimi dieci minuti si aprono con un nuovo allungo dei bianconeri campani trascinati dall'ex Sutor Maresca, ma anche questo tentativo viene rintuzzato con Ivanov che mette 7 punti di fila che producono il primo vantaggio gialloblù.

Caserta piazza una tripla con cui si riporta in parità, ma poi cominciano a difettare energie e lucidità mentre sull'altro fronte non si ferma l'ardore agonistico di Di Bella e compagni. E proprio con i canestri del capitano, di un eroico Mazzola e di un Ivanov esaltante arriva la fuga della Fabi, questa sì decisiva. Gialloblù avanti sull'89 a 80 a due minuti e mezzo dalla fine e Caserta alle corde. Finale in controllo, con il pubblico di casa che tributa una standing ovation ai suoi beniamini. Alla sirena finale il punteggio è sul 96 a 85. Raggiunto l'obiettivo di arrivare a quota 24, ma ora sarà molto dura smuovere ancora la classifica. Infatti le ultime due partite della stagione vedranno impegnata la Fabi prima a Cantù (mercoledì 2/5) e domenica prossima al PalaRossini contro i campioni della Montepaschi Siena.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-04-2012 alle 16:38 sul giornale del 02 maggio 2012 - 503 letture

In questo articolo si parla di basket, attualità, ancona, Armando Lorenzetti, fabi shoes montegranaro, sutor

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ysR





logoEV