Perilli (Pd): all'Idv su Fondazioni teatrali, alcune precisazioni

stefano perilli Ancona 19/05/2012 - In merito al comunicato stampa odierno dell'IdV sul tema in questione, si ribadisce quanto segue...

Sulla questione delle Fondazioni teatrali, la maggioranza che governa il capoluogo dorico ha l'obbligo politico e morale di votare in Consiglio una linea comune che garantisca la massima trasparenza nell'azione di verifica e recupero dei passivi, che tuteli sia la Stabilità Ministeriale per la prosa che la produzione lirica, che tracci un percorso verso un nuovo soggetto che sia in grado di auto-sostenersi economicamente nella salvaguardia dei livelli occupazionali dei due Enti.

Le diverse prese di posizione di singoli esponenti di maggioranza, del tutto legittime, non inficiano certo l'obbligo di governare nella maniera più condivisa possibile, nel rispetto dei ruoli e delle prerogative delle diverse cariche amministrative.

Posizioni distinte, come quelle espresse da alcuni consiglieri ed assessori comunali del PD, sono fisiologiche in passaggi complessi e delicati come quello in esame, ma vanno sempre ricondotte ad una scelta di maggioranza unitaria che prevalga sule opinioni dei singoli. In questo senso, né il Segretario né il capogruppo possono ritenersi delegittimati dalla mancata approvazione di ieri di una mozione unitaria, ma rilevano l'urgenza di ritrovare da subito la piena condivisione sulle scelte e sulle azioni da intraprendere, facendo appello al senso di responsabilità verso la comunità che deve sempre guidare ogni amministratore.


da Stefano Perilli
Segretario dell’Unione Comunale PD Ancona



Questo è un articolo pubblicato il 19-05-2012 alle 04:47 sul giornale del 21 maggio 2012 - 582 letture

In questo articolo si parla di politica, partito democratico, ancona, stefano perilli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/zgI





logoEV