'Carcere e diritti: voci di un mondo silenzioso', un convegno in Ancona

Ancona 21/05/2012 - Presentato lunedì ad Ancona dall'assessore Dellabella e dai penalisti Franco Argentati, Tommaso Rossi e Valentina Copparoni un convegno sulla Giustizia, il sistema carcerario e le occasioni di riabilitazione, che si terrà venerdì 25 maggio all'ex Villarey. Sarà un convegno aperto ai cittadini per sensibilizzarli sulla sorte dei detenuti che non sempre hanno occasioni di reinserimento dopo avere scontato la pena, ma anche per parlare di sovraffollamento delle carceri, Montacuto incluso. Parteciperanno tra i tanti la sorella di Stefano Cucchi e il legale della famiglia Cucchi.

Il convegno “Carcere e diritti: voci di un mondo silenzioso”, è organizzato con il Patrocinio del Comune di Ancona e del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Ancona.L’iniziativa della Camera Penale di Ancona, alla quale sono iscritti per la maggior parte avvocati che svolgono la loro attività soprattutto nel campo penale, si riportano ai principi ispiratori che ebbero originale molti anni fa e per i quali si ideò, per avere più tutela ed influenza nazionale, di istituire Camere Penali Territoriali che vennero stabilite in ogni sede di Tribunale. La Camera Penale di Ancona quindi è una delle Camere Penali Italiane che confluiscono in quella Nazionale e circa sei anni fa organizzò in Ancona, sempre con il patrocinio del Comune di Ancona e al Teatro delle Muse, un Congresso Nazionale che di regola si svolge ogni due anni in una città scelta tra quelle più significative.

Per venire all’argomento che ci interessa in questa sede ricordiamo che i principi ispiratori sono quelli del giusto processo e qui non spenderei tante parole perché si spiegano da sole. Chiaro che applicato un giusto processo si possa verificare che venga erogata una pena detentiva che porta alla detenzione in carcere. Ecco la questione. Nulla pena sine giudizio, ma una volta che il giudizio è definitivo e c’è da scontare una pena e per questa non vi è probabilità di misure diverse dalla detenzione negli istituti penitenziari si vive l’esperienza del detenuto che ai più è sconosciuta. Ecco il motivo del Convegno e anticipiamo che ci saranno dopo l’estate altri convegni su altri argomenti comunque di interesse per la cittadinanza. Per venire quindi al punto: l’iniziativa “Carcere e diritti: voci di un mondo silenzioso” ad ingresso gratuito ed in programma in Ancona il 25 maggio 2012 ore 15,00 presso l’Università Politecnica delle Marche-Facoltà di Economia (ex Caserma Villarey), si colloca proprio all’interno di tale finalità.

Si tratta di un incontro rivolto in particolare alla cittadinanza (oltre che agli addetti ai lavori) con lo scopo di sensibilizzare tutti sulla discussa “questione carcere” in Italia e nella nostra Regione, favorendo un dibattito consapevole che nasca dalla conoscenza e dalle testimonianze di chi, quel pianeta, per ragioni diverse lo ha toccato con mano e di quelle realtà che permettono di trasformare la pur difficile esperienza carceraria in un’occasione di rinascita, di scoperta e consapevolezza di sé stessi ricordando che il carcere non nasce solo con l’idea di pena punitiva ma anche per un percorso di reinserimento sociale. Dopo i saluti del Presidente della Camera Penale di Ancona Avv. Franco Argentati e del Presidente dell’Ordine degli Avvocati di Ancona Avv. Giampiero Paoli, il dibattito, moderato dall’Avv. Valentina Copparoni e Avv.Tommaso Rossi, prevede gli interventi dell’Onorevole Mario Cavallaro della Commissione Giustizia della Camera, della Dott.sa Anna Bello, Presidente del Tribunale di Sorveglianza di Ancona, della Dott.ssa Santa Lebboroni, Direttrice del Carcere di Montacuto, dell’Avv. Fabio Anselmo legale delle famiglie Cucchi e Aldrovandi insieme ad Ilaria Cucchi, sorella di Stefano Cucchi ed autrice del libro “Vorrei dirti che non eri solo”. Saranno presenti ed interverranno anche l’Associazione Antigone Marche in persona del Presidente Avv. Samuele Animali , il Giornalista RAI e scrittore Giancarlo Trapanese, autore del libro “Madre Vendetta”, Vito Minoia, Presidente del Coordinamento nazionale teatro in carcere, fondatore del Teatro Aenigma e coautore del libro “Recito dunque so(g)no-teatro carcere 2009”, Teresa Valiani, Direttrice responsabile di “Io e Caino- Periodico di Informazione del Carcere di Ascoli Piceno”.

L’incontro prevede anche l’intervento di un detenuto attualmente in regime di detenzione domiciliare dopo un lungo percorso detentivo il quale racconterà la sua esperienza diretta con il mondo del carcere ed il suo reinserimento all’interno della società. Il carattere divulgativo dell’iniziativa prevede che si alterneranno momenti di racconto ed eventuali interventi del pubblico, proiezione di filmati e letture di passi celebri in cui la letteratura incontra il pianeta carcere.

Il Presidente della Camera Penale di Ancona Avv. Franco Argentati, Avv. Valentina Copparoni, Avv. Tommaso Rossi. In allegato il pdf della giornata.


da Franco Argentati, Valentina Copparoni, Tommaso Rossi


...

...

...




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-05-2012 alle 18:40 sul giornale del 22 maggio 2012 - 1603 letture

In questo articolo si parla di attualità, ancona, convegno, carceri, Franco Argentati, Valentina Copparoni, Tommaso Rossi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/zlT





logoEV