Riccione: muore di dolore per la perdita della sua istruttrice, se ne va il delfino Mary G.

1' di lettura Ancona 01/06/2012 - Non ha retto alla mancanza della sua istruttrice, Mary G., un esemplare di raro delfino. La donna era stata assassinata qualche anno fà dal vicino di casa perché i cani abbaiavano troppo. Mary G. era stata recuperata in Ancona nel 2005, ma poi era stata affidata alle cure del Delfinario di Riccione.

Se n'é andata il 31 maggio Mary G., un esemplare di Grampo, Grampus griseus, spiaggiatosi nel 2005, riabilitato ed ospitato presso il parco Oltremare dall’agosto del 2005. Era stato ritrovato proprio nel porto di Ancona, ma poi affidato alle cure del delfinario di Riccione. La tragica notizia é stata resa pubblica sulla pagina Facebook dell'Oltremare, proprio dove la sua istruttrice, Tamara Monti, lavorava.

Una storia, quella tra Tamara e Mary G, iniziata nel 2005, due anni intensi e poi la morte tragica di quella che Mary G. considerava la sua padrona. La donna, nel 2007 é stata uccisa brutalmente dal vicino di casa solo perché i suoi cani abbaiavano troppo. Ora la direzione rende noto che le cause saranno accertate mediante una necroscopia che verrà effettuata presso la Facoltà di Medicina Veterinaria dell’Università degli Studi di Padova.

Il Dr. Alessandro Bortolotto, dottore di ricerca in Medicina degli Animali, che ha seguito negli ultimi mesi il grampo Mary G tratterà i successivi approfondimenti sul caso di morte precoce che saranno resi noti non appena disponibili.








Questo è un articolo pubblicato il 01-06-2012 alle 13:11 sul giornale del 04 giugno 2012 - 1921 letture

In questo articolo si parla di cronaca, oltremare, ancona, delfino, laura rotoloni, tamara monti, mary G.

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/zP0





logoEV