Primarie, Marcelli (Ancona per Matteo Renzi): 'Bersani ha vinto in questa prima tornata, ma il 35% é per Renzi'

Matteo Renzi Adesso 2' di lettura Ancona 26/11/2012 - Il Comitato "Ancona Per Matteo Renzi" commenta a freddo l'esito delle primo turno delle primarie del centrosinistra. Il coordinatore del Comitato, Giovanni Marcelli: "Bersani ha vinto in questa prima tornata con circa il 44% dei voti, a fronte del 35% andato a favore del nostro candidato Matteo Renzi. "

Un dato che premia però solo in parte il Segretario nazionale del PD, tenuto conto che questi era accreditato di un distacco ben maggiore sul sindaco di Firenze e, soprattutto, considerando che ha sempre avuto l'appoggio tetragono della quasi totalità dell'apparato del Partito Democratico, sia a livello nazionale che locale. Inoltre, leggendo con attenzione i dati disaggregati del voto - incredibilmente ancora ufficiosi nel sito www.primarieitaliabenecomune.it alla ore 17.00 della giornata odierna, nel momento in cui questo comunicato viene redatto - emerge che Renzi pare ottenere risultati lusinghieri ed anche superiori a quelli di Bersani in ampie zone del nord del Paese e soprattutto nelle cosiddette 'regioni rosse' del centro Italia (che in teoria si sarebbero dovute riconoscere nella sinistra 'vecchio stampo' rappresentata da Bersani), fra cui le Marche, dove Renzi ha vinto clamorosamente con il 42,1% dei voti contro il 41,1% dei consensi per Bersani (nella nostra regione il dato è definitivo).

Colpisce, in particolare, l'affermazione di Matteo Renzi in provincia di Pesaro e Urbino (45% contro il 41% di Bersani), ovvero nel territorio di provenienza del Segretario regionale del PD Palmiro Ucchielli e del Presidente della Provincia pesarese Matteo Ricci (coordinatore regionale dei comitati pro Bersani), schierati apertamente e in prima persona con Bersani. Ottimo anche il risultato nel Fermano e nel Maceratese, mentre Ascoli Piceno ed Ancona, con un voto più 'conservativo', vedono Bersani in vantaggio (nella provincia di Ancona, in particolare, il Segretario PD è al 42%, mentre il sindaco fiorentino è al 38%).

Nel solo ambito del Comune di Ancona Renzi è al 34% e Bersani al 43%, un buon viatico per coloro che sostengono la candidatura di Matteo, ma assolutamente da rimpinguare in vista del ballottaggio di domenica prossima. Per questo, PER COLORO CHE NON AVESSERO POTUTO ISCRIVERSI E VOTARE AL PRIMO TURNO, E' FONDAMENTALE REGISTRARSI GIOVEDI' 29 E VENERDI' 30 NOVEMBRE ALL'ALBO DEGLI ELETTORI DEL CENTROSINISTRA PER VOTARE AL BALLOTTAGGIO. CAMBIARE SI PUO' ADESSO!

Il comitato comunica, inoltre, che nei prossimi giorni si avranno chiare delucidazioni sulle modalità di iscrizione al secondo turno di voto.


da Giovanni Marcelli
Coordinatore Comitato "Ancona Per Matteo Renzi"





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-11-2012 alle 18:38 sul giornale del 27 novembre 2012 - 1900 letture

In questo articolo si parla di attualità, partito democratico, ancona, pd, matteo renzi, Giovanni Marcelli, Ancona per Matteo Renzi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/GwI





logoEV