Maiolati Spontini: la scuola realizzata coi proventi della discarica diventa un caso nazionale

Inaugurazione plesso scolastico di Moie 4' di lettura Ancona 28/11/2012 - Mutui estinti, debiti zero, niente più rate da pagare e quindi niente più oneri per i bilanci comunali. In una parola: futuro più roseo. Maiolati Spontini è il primo Comune della regione e uno dei pochissimi in Italia a debiti-zero. Due giorni fa l’Amministrazione Carbini ha estinto l'ultimo mutuo di 563.000 euro. Intanto, il caso del Polo scolastico, inaugurato a fine ottobre, realizzato coi proventi della discarica finisce in prima pagina su “la Repubblica” di oggi.

“Grazie all’estinzione dei debiti – spiega il sindaco Giancarlo Carbini – ci apprestiamo, dopo i nostri dieci anni di mandato, a consegnare alle prossime Amministrazioni un Comune con un bilancio solido, che potrà consentire di mantenere l'alto livello della qualità di vita oggi raggiunto. In un periodo in cui molti Comuni sono stati costretti a rinegoziare le scadenze dei mutui spostando i debiti sugli anni successivi, noi abbiamo preferito non utilizzare tutti i proventi della discarica nell'immediato ma di prolungarne i benefici oltre la sua durata”.

È grazie ai proventi della discarica, infatti, insieme ad un’oculata politica finanziaria, che Maiolati Spontini ha potuto raggiungere un risultato straordinario “insieme ad un numero di Comuni – sottolinea il sindaco – che non supera quello delle dita di una mano”. Sempre coi ricavi dello stoccaggio dei rifiuti è stata realizzata quella che un titolo di richiamo della prima pagina de “la Repubblica” di oggi definisce “la scuola perfetta”. Al caso di Maiolati Spontini è dedicata, all’interno del quotidiano, un’intera pagina, dove si mette in evidenza “Il miracolo della scuola dei sogni costruita con i soldi della discarica”. Proventi che hanno reso possibile, per scelta dell’Amministrazione Carbini, anche l’obiettivo dei debiti-zero.

Carbini ricorda come “abbiamo iniziato nel 2005 e proseguito in tutti questi anni fino al 2012, quando abbiamo potuto approfittare, finalmente in maniera positiva per Maiolati Spontini, delle regole previste dal Ministero delle Finanze per il Patto di stabilità, che agevolavano l'estinzione anticipata dei mutui”. Risultato: il Comune è stato liberato da tutti gli oneri dei debiti. “Oggi, con soddisfazione – continua il sindaco – possiamo finalmente dire di essere un Comune a debiti zero. Abbiamo investito per il futuro liberando risorse preziose per le spese correnti del bilancio, sempre più falcidiato dai tagli del Governo”.

Dal 2005 al 2012 l’Amministrazione comunale ha estinto debiti per 2.255.000 euro liberando a bilancio ben 333.000 euro di rata annua.

“La manovra di quest'anno – spiega il sindaco Carbini – ci ha consentito di estinguere l'ultimo mutuo di 563.000 euro liberando circa 80.000 euro sul bilancio, che sono stati utilizzati per le spese correnti e per finanziare i servizi garantiti dal Comune”. E non solo. “Ci siamo così preparati a consegnare nel 2014 il Comune alla prossima giunta in una situazione di solidità unica, che si consoliderà ancora di più nel corso del prossimo anno con l’inizio delle attività che porteranno al completamento dell’ampliamento della discarica con una nuova ‘vasca’ per i rifiuti speciali. Insomma, abbiamo ribadito la caratteristica di Comune con un bilancio solido, oltre che di Comune più virtuoso d’Italia, come ci ha classificato dal 2010 ‘Il Sole 24 Ore’. I frutti di questa situazione, inoltre, continueranno a prodursi per gli anni futuri. Questo perché non abbiamo esentato i cittadini dalla dovuta contribuzione, pur contenuta nei livelli medi, ma abbiamo utilizzato i proventi della discarica per benefici a lungo termine e investimenti per il futuro. Al di là delle agevolazioni per le situazioni di disagio e per garantire quantità e qualità dei servizi sociali, la contribuzione prevista è stata ‘riversata’ nelle infrastrutture, come la biblioteca La Fornace e il nuovo Campus scolastico, nella qualità delle aree urbane - siamo uno dei Comuni con la più alta dotazione di verde pubblico e parchi attrezzati - e nel sostegno ai centri storici e alle attività economiche”.

Di seguito il dettaglio di tutti i mutui estinti.

Anno

Numero mutui

Importo estinto

Risorse liberate

2012

1

563.451,76

79.834,74

2011

4

447.962,71

59.707,16

2010

4

254.903,90

64.688,26

2007

27

397.772,87

51.906,95

2006

14

391.166,74

51.044,89

2005

5

199.450,59

26.027,10

Totale

55

2.254.708,57

333.209,10






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-11-2012 alle 15:51 sul giornale del 29 novembre 2012 - 3555 letture

In questo articolo si parla di attualità, comune di maiolati spontini, Maiolati Spontini