Confamily (Confindustria Ancona): parte il bando per erogare i fondi. Casali: 'Bella soddisfazione'

giuseppe casali 2' di lettura Ancona 11/03/2013 - Confamily Onlus, la prima fondazione nata nel sistema Confindustria a sostegno delle famiglie in difficoltà economica della provincia di Ancona, in coerenza con la sua mission, ha pubblicato il bando per l’erogazione della prima tranche di contributi.

“E’ con grande soddisfazione - ha dichiarato il presidente di Confindustria Ancona Giuseppe Casali - che lanciamo oggi il bando per poter distribuire le risorse raccolte fino ad oggi dalla nostra Fondazione Confamily, grazie alla generosità di tutti coloro che vi hanno contribuito, aziende e privati. Abbiamo scelto di partire subito con il bando, pur non avendo ancora accesso ai contributi derivanti dal 5 x1000, che ci saranno comunicati non prima di due anni … l’ennesimo caso dei tempi della burocrazia nel nostro Paese. Con i fondi raccolti ad oggi contiamo di poter dare un aiuto concreto a circa 30/40 famiglie che stanno in questo momento soffrendo più di altri la difficile crisi economica.

Sappiamo bene che non è e non può essere la sola risposta, ma riteniamo altresì che Confamily possa migliorare un po’ la vita delle persone in stato di difficoltà. Confamily è anche l’ulteriore conferma del senso di responsabilità e attenzione del nostro sistema confindustriale e dei nostri colleghi imprenditori impegnati a tutto tondo nella difesa del nostro territorio e della nostra comunità”. Il bando completo con l’indicazione di tutti i requisiti per partecipare ed il modulo telematico per la presentazione della domanda - da compilare ed inviare on-line - sono disponibili sul sito della Fondazione www.confamilyonlus.it dal 11 marzo 2013 al 12 aprile 2013. La Fondazione ConFamily, partita ufficialmente nel maggio del 2012, persegue esclusivamente finalità di beneficenza e si propone principalmente di svolgere attività di erogazione di un contributo in denaro a favore delle famiglie dei lavoratori dipendenti di imprese private della provincia di Ancona che, oltre a trovarsi in situazioni di straordinarietà dello stato lavorativo (es. licenziamento, mobilità, CIG), abbiano gravi difficoltà economiche.

E’ un’iniziativa ad elevato valore sociale promossa da Confindustria Ancona inizialmente con la collaborazione di 7 aziende del territorio: Baldi s.r.l., Casa Vinicola Gioacchino Garofoli s.p.a., Cat impianti s.r.l., I.M.E.S.A. s.p.a., Metisoft s.p.a., Nautes s.p.a., Spe.ga.m. s.r.l. (gruppo Sole e Bontà), alle quali si sono poi aggiunte altre realtà imprenditoriali aderenti a Confindustria Ancona.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-03-2013 alle 17:12 sul giornale del 12 marzo 2013 - 3785 letture

In questo articolo si parla di attualità, ancona, confindustria, Confindustria Ancona, Giuseppe Casali, imu

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/KsQ





logoEV
logoEV