Valeria Mancinelli vince le primarie e subito sfida Quattrini. Se arrivasse all'obiettivo sarebbe il primo sindaco donna di Ancona

Perilli e Mancinelli abbraccio 3' di lettura Ancona 07/04/2013 - Valeria Mancinelli vince le primarie di coalizione con circa 600 voti di scarto, se arrivasse all'obiettivo sarebbe il primo sindaco donna di Ancona. E subito la Mancinelli (PD) sfida Quattrini (M5S): "Buon risultato del Pd. Il movimento 5 stelle ad Ancona non ha scelto con le primarie il candidato a sindaco. Casaleggio e Grillo non valgono 4700 anconetani." Grande abbraccio tra Perilli e Mancinelli. Il video.

2040 Foresi, 2628 Mancinelli. Il 43,70% contro il 56,30% di voti. Un totale di 4668. Il segretario comunale Pd, Stefano Perilli: "Tantissimi votanti é significativo. Sono soddisfatto perché c'è sempre molta voglia di partecipare. Circa 600 voti di scarto: candidati che se la sono giocati fino in fondo. Altrimenti il risultato non sarebbe stato così vicino."

"Se Valeria ha vinto ufficialmente le elezioni - ha continuato Perilli poco prima della chiusura - Foresi perde con onore. Abbiamo portato al voto quasi 5 mila persone." Ma é Valeria Mancinelli ad essere coronata definitivamente candidata ufficiale della coalizione. Una vittoria suggellata da un grande abbraccio (vedi foto ndr) di gioia tra Valeria Mancinelli e il Segretario cittadino Stefano Perilli.

Una Valeria Mancinelli energica che sfida il M5S: "Buon risultato del Pd. Il movimento 5 stelle ad Ancona non ha scelto con le primarie il candidato a sindaco. Casaleggio e Grillo non valgono 4700 anconetani. "

L'Avvocato si dichiara contenta del risultato, ma soprattutto della mobilitazione e partecipazione da parte dell'elettorato di centrosinistra. "Queste primarie - ha dichiarato la Mancinelli - hanno consentito ai cittadini di scegliere il candidato a sindaco; una candidatura quindi che non nasce da gruppi ristretti o da accordi di vertice. E’ giusto sottolineare come queste primarie ci distinguano da altri e da movimenti dell’ultima ora, come il Movimento 5 stelle. Affrontiamo la sfida con nuova forza ed energia."

"Ho vissuto - ha continuato la Mancinelli - queste primarie con serenità, convinta che non si tratti di una competizione per vincere un premio, ma di un modo per selezionare i candidati. Questo infatti era uno dei miei obiettivi, come più volte ho riripetuto fin dal gennaio scorso, quando ho deciso di candidarmi e di mettermi in gioco."

"Spero di riuscire a far ripartire - ha concluso la Mancinelli- la città ed a realizzare quel rinnovamento della politica di cui c’è grande bisogno. Un grazie a tutti quelli che sono andati a votare."

Foresi dimostra di saper perdere: "Il risultato del voto? Di certo farà bene al Pd - ha dichiarato a caldo Stefano Foresi - faccio un in bocca al lupo a Valeria Mancinelli. Sono sereno, in poco tempo la mia squadra ha fatto miracoli. Un grazie a tutti coloro che ci hanno sostenuto. Ora troppo 'caldi' per pensare ad una collaborazione di squadra...ci penserò."

Valeria Mancinelli riceve più voti nella sede della prima circoscrizione con 402 voti contro 185 di Foresi, ma il picco più alto in percentuale é stato nella terza circoscrizione con il 76,24%. Per Foresi, invece, ha ricevuto più voti nella sua zona, quella della seconda circoscrizione con 426 voti, dove raggiunge il picco più alto in percentuale con il 69,72%, bene per lui anche la sede Archi Vivi (Ancona 7) con 63,59%. Sotto tutti i risultati dei seggi delle primarie di coalizione PD, PSI e Verdi.








Questo è un articolo pubblicato il 07-04-2013 alle 21:02 sul giornale del 08 aprile 2013 - 4876 letture

In questo articolo si parla di politica, ancona, pd, mancinelli, primarie, candidati a sindaco, laura rotoloni, foresi, perilli, abbraccio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Lwf





logoEV