Rubini (Sel): Notte rossa ed aiuti economici concessi dal comune. 'Tombolini eviti polemiche'

Sel, Sinistra Ecologia Libertà 1' di lettura Ancona 01/10/2013 - Nella seduta odierna del consiglio comunale Stefano Tombolini della lista 60100 ha presentato un interrogazione urgente in cui chiedeva all'assessore Marasca delucidazioni riguardanti gli aiuti economici concessi dal comune all'organizzazione della notte rossa della FIOM Fincantieri Ancona svoltasi all'arco di Traiano dieci giorni fa criticando neanche troppo velatamente l'agire dell'assessore colpevole a suo dire di aver favorito una manifestazione politicamente schierata.

Al consigliere Tombolini vorrei ricordare che, aldilá dell'evento in questione di alta caratura artistico-culturale e quindi in grado di valorizzare Ancona e il suo porto, la FIOM Fincantieri Ancona ha dimostrato negli anni di essere l' unica forza sindacale e sociale capace di garantire produttività e diritti in un cantiere come quello dorico da anni sotto minaccia di chiusura.

La FIOM Fincantieri Ancona ha saputo inoltre coinvolgere cittadini e istituzioni nelle sue sacrosante battaglie per il lavoro e la dignità degli operai del cantiere meritandosi quindi un ruolo decisivo in città e non solo. A Tombolini dico di occuparsi dei problemi della città evitando sterili polemiche ideologiche che a nulla servono se non a fargli fare brutta figura.


da Francesco Rubini

Consigliere comunale SeL Ancona Bene Comune





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-10-2013 alle 23:10 sul giornale del 02 ottobre 2013 - 1413 letture

In questo articolo si parla di attualità, Sinistra Ecologia Libertà

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Swf


Michelangelo Tumini

02 ottobre, 10:52

Off-topic

Il livore per qualsiasi cosa faccia "La Sinistra" che c'è viene stigmatizzata quasi la semplice presenza disturba, chi con le loro scelte ha portato il Paese persino a votare che Ruby fosse la nipote di Mubarak. Quell'era è alle spalle e pensiamo al futuro. In una nota apparsa sul Messaggero di ieri (1 ottobre 2013) si parlava di sfratti e delle necessità di abitazioni idonee -a prezzi più accessibili sia per l'acquisto che per l'ammontare dei loro affitti. L'assessore Urbinati evidenziava la prossima realizzazione di nuove abitazioni in corso di realizzazione da parte dell'ERAP. Visto il tanto invenduto, non sarebbe meglio trovare soluzioni appropriate per il loro uso a prezzi accessibili, per dare una doppia risposta ed anche in fretta.

Una manifestazione politica o sindacale deve essere pagata da chi la organizza questo è ovvio.
L'amministrazione pubblico può, in via straordinaria e limitatamente a manifestazioni che siano comunque culturali ed aperte a tutti, concedere delle strutture gratuitamente o meglio a prezzo calmierato.
Quindi sul fatto l'Ing. TOMBOLINI ha ragione.
Un'associazione politica, od un'associazione sindacale, od un'associazione di promozione sociale devono rendere pubblici i propri bilanci e giustificare i costi sostenuti per effettuare campagne elettorali.
Utilizzare un'associazione di promozione sociale, con tutte le agevolazioni fiscali, per promuovere una campagna elettorale personale anche se mascherata con una denominazione generale crea la necessità negli altri partiti o consiglieri di chiedere chiarezza e trasparenza.
Il Comune ha pagato per la Notte Rossa e cioè è molto discutibile ma chi ha finanziato un'associazione di promozione sociale che è servita soprattutto, se non esclusivamente, per la campagna elettorale di un candidato con contorname?.
Normalmente le campagne elettorali vengono pagate da comitati elettorali con minori.
Posso comunque sbagliarmi ma nel caso basterebbe conoscere i conti e tutto sarebbe chiaro.