Il governatore del Friuli Debora Serracchiani ad Ancona

1' di lettura Ancona 18/10/2013 - Ad una settimana dalla Leopolda delle Marche torna la grande Politica nelle Marche. L'appuntamento è per sabato 19 ottobre alle ore 17 presso il Circolo il Gabbiano (via A. Volta) nel quartiere di Collemarino di Ancona.

Un incontro di rilievo provinciale che si terrà in un quartiere popolare di Ancona perché la Politica debe tornare ad essere popolare. Proprio a Collemarino il deputato marchigiano Lodolini ha vissuto più di venti anni e a Collemarino ha iniziato a muovere i primi passi in politica, da consigliere di circoscrizione. Ad intervistare la Serracchiani e Lodolini, entrambi sostenitori di Matteo Renzi, sarà Stefano Perilli, Segretario comunale del Pd di Ancona. Per un confronto sulle azioni del Governo Letta, sulle questioni di più stretta attualità.

Le primarie dell’8 dicembre e il congresso Pd che saranno occasioni importanti per il PD e per l’Italia. Per capire come vogliamo cambiare insieme l’Italia e il nostro territorio. E ancora. Le cose fatte in Parlamento, gli avvenimenti delle ultime settimane, gli scenari e il tanto lavoro da fare dentro e fuori l'Aula per i mesi a venire: domande, stimoli e proposte. Sarà un’occasione importante di confronto sui contenuti e sulle idee con le quali vogliamo caratterizzare il prossimo Congresso del Partito Democratico.


da On. Emanuele Lodolini
parlamentare Pd





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-10-2013 alle 14:05 sul giornale del 19 ottobre 2013 - 2447 letture

In questo articolo si parla di emanuele lodolini, politica, roma, partito democratico, ancona, pd, collemarino, debora serracchiani

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/TgR


Ma se è stata eletta per fare il governatore del Friuli Venezia Giulia che peraltro è una regione con molti problemi in questo momento perché vuole fare la politicante nazionale?
Oppure non essendo capace di fare l'amministratrice pubblica delega alla casta dei dirigenti e manager del centro sinistra la gestione dei vari servizi ed appalti e quindi va alla ricerca di altri incarichi. Che tristezza: Sindaci di Città (napoli, bari, firenze, torino, ....)e presidenti di regione (piemonte, lombardia, emilia romagna, ...) che stanno più tempo a parlare di politica che dei problemi della gente da loro amministrata (che dovrebbe essere da loro amministrata).