'Vicinanza diretta a chi sta lottando per una casa'

emergenza abitativa in via ragusa Ancona 09/01/2014 - Alcuni di noi hanno partecipato all’assemblea pubblica del 7 gennaio della Casa de Nialtri di Ancona. Sala gremita da un centinaio di presenze, tanta la solidarietà e la voglia di partecipare. Tante le differenti voci che hanno fatto sentire il loro appoggio ad un’esperienza autogestionaria e umana che Ancona non vedeva da tempo.

Il contributo che abbiamo portato è stato quello della testimonianza militante, importante per fare da megafono verso l’esterno, verso una provincia anconetana e il suo associazionismo che ha mancato, per il momento, di far sentire la sua vicinanza diretta a chi sta lottando per una casa, per un lavoro, per una socialità recuperata dal basso, per la stessa dignità umana.

Abbiamo detto chiaramente che ci attiveremo nella solidarietà dal basso, se soluzioni di forza verranno prese nei confronti dei bisogni espressi dagli occupanti della Casa de Nialtri. L’arroganza istituzionale, le strumentalizzazioni politiche e gli interessi clientelari non potranno avere ragione delle ragioni e dei bisogni delle donne e degli uomini della Casa de Nialtri di Ancona.

Gruppo Anarchico Kronstadt - Ancona Federazione Anarchica Italiana: Gruppo “Michele Bakunin” di Jesi Gruppo “Francisco Ferrer” - Chiaravalle






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-01-2014 alle 17:04 sul giornale del 10 gennaio 2014 - 1211 letture

In questo articolo si parla di attualità

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/WSz





logoEV