Solidarietà del M5S agli occupanti di via Ragusa: ecco il documento approvato

movimento 5 stelle generico Ancona 10/01/2014 - Il Movimento 5 stelle di Ancona esprime la propria solidarietà alle persone che abitano nell’ex asilo di via Ragusa e a coloro che si sono inventati questa soluzione per toglierle dal freddo e dai disagi della strada. E’ sicuramente un segnale positivo che, di fronte al disinteresse e all’incapacità delle istituzione di mettere in atto azioni che riescano a tutelare in qualche modo la sopravvivenza e la dignità degli individui, siano i cittadini a ricercare soluzioni alternative alla strada.

Quello che è successo in Via Ragusa è stata una risposta concreta e innovativa ad un problema complesso e urgente. Se da una parte si parla di illegalità dall’altra bisognerebbe domandarsi se non sia illegale privare esseri umani dei loro diritti fondamentali universalmente riconosciuti. Una risposta estrema in una comunità e in un paese che vede da ormai troppo tempo le istituzioni farsi carico dei problemi della gente solo dinnanzi a gesti e accadimenti estremi. La Mancinelli e la sua maggioranza hanno intimato lo sgombero entro lunedì.

Ma siamo sicuri che tutti gli ospiti appena usciti dall’ex asilo potranno trasferirsi immediatamente sotto un altro tetto che l’amministrazione comunale metterà loro a disposizione o una volta tornati sulla strada dovranno arrangiarsi? Mentre il sindaco e gli assessori ci raccontano di progetti che in 20 anni di amministrazione comunale non sono mai stati realizzati, si ha l’impressione che la loro priorità sia far ritornare l’ex asilo di via Ragusa nel silenzio dell’abbandono in nome del principio “non vogliamo grane”, con buona pace di quella solidarietà verso i più deboli tanto di moda nella propaganda elettorale. Via Ragusa potrebbe essere per la giunta un esempio e uno stimolo di partecipazione.

Un’occasione per il sindaco e la sua maggioranza di invertire una tendenza di decisioni non condivise mai con la città e i suoi rappresentanti. Perché il comune non garantisce uno spazio idoneo per fare continuare questa esperienza di co-housing, esperienza diversa dalle prospettive elencate dal sindaco peraltro a tempo determinato? Chi vuole può seguire l’offerta Mancinelli ma la maggioranza di loro chiede di poter proseguire nella legalità e con l'appoggio del comune questa esperienza che permette loro una integrazione sociale e una crescita personale, non solo un tetto. Insieme costituiscono un valore, una risorsa, separati sono individui senza speranza. In nome di che cosa signora Mancinelli preferisce indossare la divisa e mettersi alla guida del drappello che sgombererà con la forza queste persone da una scuola abbandonata invece di prendere tempo e concordare, con la sensibilità propria delle donna, una soluzione che faccia crescere le persone e la città?

Movimento 5 stelle Ancona.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-01-2014 alle 18:08 sul giornale del 11 gennaio 2014 - 2007 letture

In questo articolo si parla di attualità, Movimento 5 Stelle, M5S

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/WVS


"Mentre il sindaco e gli assessori ci raccontano di progetti che in 20 anni di amministrazione comunale non sono mai stati realizzati, si ha l’impressione che la loro priorità sia far ritornare l’ex asilo di via Ragusa nel silenzio dell’abbandono in nome del principio “non vogliamo grane”"
"Un’occasione per il sindaco e la sua maggioranza di invertire una tendenza di decisioni non condivise mai con la città e i suoi rappresentanti. Perché il comune non garantisce uno spazio idoneo per fare continuare questa esperienza di co-housing, esperienza diversa dalle prospettive elencate dal sindaco peraltro a tempo determinato?" BRAVI LE PROBLEMATICHE PRINCIPALI SONO QUESTE. IN MATERIA NON SI E' FATTO NIENTE E NON SI VUOLE UNA VERA PARTECIPAZIONE ALLE DECISIONI. TUTTO QUESTO AL DI LA DEGLI SLOGAN.