Area Marina Protetta del Conero. Legambiente: 'Soddisfatti scelta Parlamento. Bene impegno del Sindaco'

Spiaggia delle Due Sorelle Ancona 11/01/2014 - Legambiente: “Bene il passo avanti del Parlamento, adesso la palla al territorio. Maturi i tempi per far nascere un comitato promotore”.

Siamo molto soddisfatti della scelta del Parlamento che ha deciso di stanziare parte dei fondi per la realizzazione dell'Area Marina Protetta del Conero – commentano Sebastiano Venneri, responsabile mare di Legambiente, Luigino Quarchioni e Francesca Pulcini, rispettivamente presidente e vicepresidente di Legambiente Marche -. Dopo anni di lavoro svolto sul territorio con tutti i soggetti interessati, non possiamo che leggere questi ultimi avvenimenti, ancor di più in questo momento economico molto difficile e delicato, come una vittoria dell'ambientalismo, del turismo di qualità, della cura e della valorizzazione del territorio e come una bella scommessa per il futuro delle Marche.

In questo percorso lungo venti anni, sicuramente un ruolo importante è stato svolto dall'ultima iniziativa a sostegno dell'Area Marina Protetta che si è tenuta quest'estate ad Ancona in occasione del passaggio di Goletta Verde di Legambiente, realizzata con il patrocinio di Regione Marche, Provincia di Ancona, Comune di Ancona, Comune di Numana, Parco del Conero e Camera di Commercio di Ancona; con l'adesione dell'Associazione Albergatori del Conero, Associazione Riviera del Conero, Legapesca, Cooperativa Pescatori Moscioli Portonovo, Slow Food e Sea Wolf. A quell'incontro ha preso parte, tra gli altri, Renato Grimaldi, Direttore Generale per la protezione della natura e del mare del Ministero dell'Ambiente, che si è impegnato pubblicamente ad accompagnare questa nascita. Dopo sei mesi quell'impegno è stato onorato e il primo tassello è stato messo. Ora più che mai, per arrivare a compimento di questo processo, la palla passa al territorio che deve giocarla al meglio per cogliere fino in fondo le opportunità ambientali, sociali ed economiche di questa straordinaria occasione.

Ed è per questo che proponiamo e promuoviamo un comitato a sostegno dell'Area Marina Protetta che ne accompagni l'istituzione e ne rafforzi i valori. Il Comitato avrà un valore straordinariamente sociale, per creare una comunità più coesa e pronta alla sfida, dove i cittadini, il mondo delle associazioni e le istituzioni riconoscano, assumano e promuovano il valore del territorio, la conservazione della biodiversità, lo sviluppo di un turismo attento e di qualità e, in definitiva, una nuova idea di futuro per le Marche. Ora chiediamo alle istituzioni di fare presto. Le significative somme stanziate nella legge di stabilità, centinaia di migliaia di euro per i prossimi tre anni, vanno tempestivamente utilizzate. Auspichiamo che i Comuni consorziati siano i protagonisti nella gestione dell'area marina protetta del Conero; bene l'impegno ribadito dal sindaco di Ancona Valeria Mancinelli.

Ora – concludono gli esponenti dell'associazione ambientalista - si proceda con determinazione, chiarezza e partecipazione. Qualora proseguano tentativi di ostacolare la realizzazione dell'area protetta, Legambiente sarà sempre in prima linea per favorire e accompagnarne la costituzione.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-01-2014 alle 16:25 sul giornale del 13 gennaio 2014 - 1619 letture

In questo articolo si parla di attualità, legambiente, legambiente marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/WXH