Scuola occupata, Pd Ancona: 'L'Amministrazione ha dato risposte, l'occupazione è inaccettabile. Sì al confronto'

Ancona 15/01/2014 - L'Amministrazione comunale ha riconosciuto il problema dell'emergenza casa e ha dato risposte concrete e l'occupazione non è accettabile perché pregiudica un sano confronto politico e non risolve la questione. Sì al confronto - anche su nuovi modelli abitativi - e a progetti che siano trasparenti e fruibili per tutti. Questo il pensiero sull'occupazione dell'ex Asilo di Via Ragusa del Partito Democratico di Ancona rappresentato oggi, in conferenza stampa, da Pierfrancesco Benadduci, segretario Pd di Ancona, Loredana Pistelli, Capogruppo Pd di Ancona e Maria Rita Materazzi.

"Noi non sottovalutiamo l'emergenza casa - ha detto Benadduci - siamo pienamente consapevoli del problema. L'Amministrazione comunale ha mostrato un forte impegno da sempre e ha dato risposte efficaci. Non accetto la prevaricazione, il pregiudizio che vogliono dimostrare che il Pd e l'Amministrazione sono stati inadeguati rispetto a questo problema. L'occupazione è inaccettabile perché è un fenomeno che pregiudica un sano confronto politico e complica il problema, invece di risolverlo. Siamo aperti al confronto, c'è una forma di dialogo che è partita dall'Amministrazione ed è stato uno sbaglio aver lasciato il Sindaco fuori dall'ex asilo. "Come gruppo passo dopo passo abbiamo seguito quello che l'Amministrazione ha fatto - ha precisato la Pistelli - al disagio andava data una risposta e il Comune ha dato delle soluzioni. Sono contraria ad atti di forza illegali, bisogna invece discutere su idee e proposte con confronto sulla base di una legalità e delle esperienze delle associazioni che lavorano già da tempo sul territorio".

Il Partito Democratico di Ancona è favorevole al confronto e a valutare progetti nuovi. "Da parte nostra non c'è preclusione - ha continuato Benadduci - siamo disposti a confrontarci su nuovi modelli abitativi. Ma sono tantissime le persone senza casa, quindi dobbiamo mettere in campo progetti trasparenti che diano risposte complessive, fruibili a tutti e non solo ad alcuni". E sul futuro sgombero della struttura: "Grazie ai colloqui e all'azione del Comune c'é un clima abbastanza positivo. Io difendo convintamente l'utilizzo della scuola per il progetto sociale sui disabili. La struttura ha un'altra destinazione sociale e quindi conto nel senso di responsabilità da parte di chi gestisce l'occupazione, gli organizzatori".


di Micol Sara Misiti
redazione@vivereancona.it





Questo è un articolo pubblicato il 15-01-2014 alle 15:48 sul giornale del 16 gennaio 2014 - 1932 letture

In questo articolo si parla di politica, redazione, ancona, loredana pistelli, pd, Pierfrancesco Benadduci, occupazione, confronto, vivereancona, vivereancona.it, redazione@vivereancona.it, Micol Sara Misiti, via ragusa, scuola occupata, partito democratico di ancona

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/W7J


Allucinante i nominativi che intervengono per il PD.
"Vecchi" dinosauri della poltrona con almeno un decennio all'attivo di sedute.
In qualche caso c'è pure l'altalenante partito - sindacato che permette il silenzio di quest'ultimo (come vertici) sul problema della povertà (che resta solo una teoria mentre i poveri che dormono per strada sono solo un problema per i benpensanti).
E chiaro che l'Avv. MANCINELLI, che non ha neanche un anno di guida della città, non ha molte colpe per il passato ma gli interventi proposti ad una parte degli occupanti non risolvono il problema nella sua generalità perché dieci escono ed accettano la proposta del comune e dieci entrano perché qualcuno non ha ben compreso la situazione economica attuale. Il problema "tetto" non riguarda solo i profughi ma anche semplici cittadini comunitari (quindi anche italiani) e non. Cercare l'aiuto gratuito di associazioni e che parta dalla base è l'unica strada. I soldi per i per i soliti affidamenti a qualcuno non ci sono. Che cosa è più illegale occupare un edifico pubblico o non permettere il rispetto dei diritti primari ai propri cittadini?

gwbthtetegfegd

16 gennaio, 18:23
Commento sconsigliato, leggilo comunque