Silvetti: 'Legge Urbanistica assolutamente irricevibile. La Giunta mediti il suo ritiro'

Daniele Silvetti, Ancona 16/01/2014 - La IV commissione consiliare, nel dare avvio allo studio della nuova proposta di legge urbanistica, non ha potuto far altro che prendere atto della ferma contrarietà di tutto il panorama sociale.

Associazioni di categoria, ordini professionali ed Enti locali hanno manifestato l'assoluta inadeguatezza di una proposta che, giunta con clamoroso ritardo, non solo non migliora il vecchio impianto normativo fermo al 1992 ma addirittura lo peggiora.

La norma prevede l'istituzione di sovrastrutture assolutamente inutili ed il clamoroso prolungamento degli iter procedurali. La norma non soddisfa in nessuna maniera l'esigenza del territorio in termini di sviluppo sostenibile, di tutela ambientale e di rilancio del comparto edilizio. L'impianto della proposta della Giunta e' addirittura orfano di un regolamento attuativo e sembra assolutamente estraneo alla reale situazione economica del tessuto imprenditoriale. L'esame della pdl 367 rischia seriamente di arenarsi prima di ogni ulteriore approfondimento se non vedrà una seria e profonda riforma.

In qualità di Vicepresidente della Commissione chiedere l'immediato ritiro della Proposta di Legge e lo studio di una norma Ponte che consenta di dare nell'immediato risposte concrete al mondo dell'edilizia nel rispetto dei vincoli e della salvaguardia del territorio.


da Daniele Silvetti
Vice Presidente IV commissione consiliare





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-01-2014 alle 18:20 sul giornale del 17 gennaio 2014 - 989 letture

In questo articolo si parla di politica, ancona, daniele silvetti, vice presidente, IV commissione consiliare, legge urbanistica

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Xaz





logoEV