Marche Teatro: il Sindaco Mancinelli all'opposizione, 'Fuggiti dal voto'

teatro delle muse Ancona 22/01/2014 - Il Sindaco di Ancona, Valeria Mancinelli, si esprime sul comportamento dell'opposizione avvenuto in sede di consiglio comunale ed in particolare sulla votazione sul neonato consorzio "Marche Teatro". Mancinelli: 'Fuggiti dal voto'. Ed è attesa per il nuovo CdA.

Dopo la votazione martedì in aula di consiglio comunale, con 20 voti favorevoli, su Marche Teatro nasce il nuovo consorzio che raggruppa molte realtà teatrali locali (Stabile, Muse, Inteatro e Teatro del Canguro) e si pone come nuovo polo teatrale regionale, il sindaco Mancinelli si esprime a caldo. "Si pone fine ad una situazione ad una situazione complicata: un momento di svolta".

"La produzione teatrale di Ancona - ha proseguito la Mancinelli - sarà mantenuta con l'integrazione di realtà tra le quali anche il teatro di Polverigi". Circa 600 mila euro verranno dal Ministero, mentre altre 400 mila euro dalla Regione per fare attività di produzione teatrale per un totale di un milione di euro. "Ciò significa - ha precisato l'Avv. Mancinelli - che si darà lavoro in ambito culturale, che giovanile. Se avessimo chiuso baracca e burattini, come avrebbe voluto l'opposizione, non avremmo avuto questa importante soluzione".

"Nessuno dall'opposizione - ha evidenziato Valeria Mancinelli - ha fatto una proposta concreta nonostante le critiche. Anzi, in aula, - ha precisato il primo cittadino rieferendosi ad alcuni dell'opposizione - sono fuggiti dal voto".

La costituzione del consorzio, intanto, avverrà venerdì mattina in comune. "L'attività istruttoria è tecnicamente pronta per fare domanda al Ministero entro 31 gennaio". Ma per il nuovo Cda consortile si dovrà ancora attendere.






Questo è un articolo pubblicato il 22-01-2014 alle 16:52 sul giornale del 23 gennaio 2014 - 1111 letture

In questo articolo si parla di politica, redazione, ancona, vivere ancona, laura rotoloni, valeria mancinelli, vivereancona.it, redazione@vivereancona.it

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/XpB