A14, lavori Senigallia-Ancona Nord.'Al via al tavolo istituzionale di monitoraggio del Ministero dei Lavori Pubblici'

casello autostradale Ancona 08/04/2014 - Lo scorso 4 aprile è stato convocato al Ministero dei Lavori Pubblici il primo Tavolo Istituzionale di Monitoraggio che ha visto coinvolti Austostrade per l’Italia (ASPI) e il Gruppo Claudio Salini, per analizzare il documento Programmatico redatto da ICS Grandi Lavori Spa, capofila della controllata Consorzio Stabile SAMAC.

Il primo di una serie di incontri - programmati a cadenza settimanale - tra Impresa e ASPI, alla presenza della Struttura di Vigilanza delle Concessionarie Autostradali, per trovare soluzioni concrete atte a far ripartire i lavori del cantiere già da maggio 2014.

“Sono soddisfatto – dichiara l’ing. Claudio Salini - del contributo svolto dal Ministero e dalla disponibilità mostrata da ASPI nella ricerca di una soluzione che garantisca la salvaguardia di centinaia di imprese coinvolte e migliaia di lavoratori in Cassa Integrazione”. Tra le condizioni allo studio di ASPI e SAMAC, con il supporto dei rispettivi legali, vi è lo svincolo da parte di ASPI di circa 19 milioni di euro che permetterebbero lo sblocco del primo 35% dello scaduto dei fornitori mentre il restante 35% verrebbe saldato, attraverso un accordo da formalizzare a fine aprile, entro i successivi 18 mesi o la fine del cantiere.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-04-2014 alle 16:02 sul giornale del 09 aprile 2014 - 960 letture

In questo articolo si parla di attualità, autostrade, casello autostradale, Impresa ICS Grandi Lavori Spa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/2ef





logoEV