Ritorna Belli e il suo viaggiare nelle Marche. Uno spettacolo a Collemarino

Sipario, commedia, teatro 1' di lettura Ancona 04/05/2014 - Circa 187 anni fa Giuseppe Gioachino Belli, grande poeta romano sposato con una nobildonna anconetana, era nelle Marche e viaggiava spesso con difficoltà per le vie di accesso e per i fiumi ingrossati dalle piene. Grazie al suo Journal du Voyage ed ai moltissimi sonetti in romanesco ci parla del Porto, del colera, di personaggi e di tante altre cose accadute all’ epoca proprio qui, ad Ancona.

A raccontare come avvennero i fatti saranno due studiosi: Gilberto Piccinini-Presidente della Deputazione di Storia Patria per le Marche- e Manlio Baleani, Autore del libro “In viaggio nelle Marche con Giuseppe Gioachino Belli” dove viene narrata la presenza del Poeta in ben 22 località marchigiane. Sabato 10 maggio alle ore 1800, l’Associazione culturale AssoBelliMarche porterà a Collemarino la terza tappa del tour marchigiano dal titolo “QUANNO CO-MANNAVA ER PAPA RE” in via Volta, presso la sala del Circolo“Il Gabbiano” che organizza la serata con il patrocinio del Comune di Ancona.

Il Gruppo teatrale “QuattroaMille” (formato da quattro giovani ragazzi e un altrettanto giovane regista tutti di Serra San Quirico) interpreterà in romanesco brani e sonetti del Belli sulla città, descrivendo le spassose quotidianità del tempo fino a toccare i Papi Re marchigiani da lui conosciuti e che “comannavano” in quel periodo ( Leone XII di GengaPio VIII di Cingoli e Pio IX di Senigalliauno dei pontefici più longevi della storia della Chiesa). Da qui il titolo della serata che, ricordiamo, è ad entrata libera.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-05-2014 alle 17:15 sul giornale del 05 maggio 2014 - 1254 letture

In questo articolo si parla di teatro, spettacoli, sipario, commedia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/3u4