Youth Games, gli ass. Guidotti e Simonella agli studenti del Galilei: 'Sentirsi parte attiva'

macroregione 4' di lettura Ancona 12/05/2014 - Saranno protagonisti non solo degli eventi sportivi insieme ai loro coetanei ma anche dell'accoglienza, dell'intrattenimento e della comunicazione. Un invito a sentirsi parte attiva di un progetto comune e transfrontaliero. Ad essere protagonisti di una 3 giorni internazionale di sport dalla forte valenza simbolica che va ben oltre la competizione sportiva fine a se stessa.

E' il messaggio rivolto questa mattina agli studenti anconetani presenti al Liceo Scientifico Galilei dagli assessori comunali Andrea Guidotti (Sport) e Ida Simonella (Relazioni Internazionali) affiancati da Gianna Propotnich e Michelangela Ionna dell'Ufficio Scolastico regionale e dalla preside del Galilei, prof. Durantini, in occasione dell'incontro che ha sancito alla presenza dei diretti interessati il pieno coinvolgimento di 11 scuole del capoluogo negli Youth Games della Macroregione Adriatico Ionica.

Tutti adolescenti di 15 e 16 anni che parteciperanno all'evento sportivo che Ancona ospiterà dal 6 all'8 giugno prossimi non solo e non sempre in qualità di atleti ma anche come “gestori”della manifestazione stessa, mettenedo in pratica un atteggiamento di accoglienza e assistenza ai loro coetanei che provengono dagli 8 Paesi membri della futura Macroregione. I giovani di Ancona, che si organizzeranno nei prossimi giorni secondo uno schema ancora in via di definizione da parte dei soggetti organizzatori -tra i quali in prima linea è il Comune, ideatore dei Games- avranno svariati compiti sia presso le sedi delle gare (gli impianti) sia presso il Villaggio sportivo che verrà allestito in piazza Cavour: presteranno la loro opera come interpreti/traduttori; reporter, fotografi, addetti stampa , animatori-intrattenitori e altro ancora. A motivarli adeguatamente ha provveduto l'assessore allo Sport che ha indotto una riflessione sul significato dello sport che è.....tante cose: grinta e voglia di farcela ma anche condivisione, capacità di mediazione e comprensione, tolleranza, spirito di sacrificio, senso della disciplina e un ottimo antidoto alla tristezza e ai momenti neri. Insomma lo sport come scuola di vita e stimolo per migliorarsi costantemente, come due studenti- un ragazzo e una ragazza, interpellati da Guidotti- hanno suggerito.

E questa delle “Olimpiadi dei ragazzi”- ha rimarcato l'assessore Ida Simonella- costituisce una formidabile e concreta occasione per coltivare quella cittadinanza europea che tanti convegni illustrano ma che un'esperienza diretta come quella di Ancona potrà realmente contribuire a costruire. Nei 3 giorni dei Games i giovani- provenienti da Italia, Grecia, Croazia, Slovenia, Bosnia Erzegovina, Albania e Montenegro- potranno vivere tanti momenti di sport e divertimento ma anche di riflessione attraverso varie modalità di incontro e socializzazione, ponendo così le basi per creare quella coesione territoriale che è l'obiettivo strategico della Macroregione.

“Uno strumento, non una nuova istituzione- ha spiegato ai ragazzi Claudio Grassini dell'assessorato alle Politiche educative facendo un breve excursus storico e delineando le caratteristiche di questa nuova grande “comunità” fatta di 60 milioni di persone - che serve a costruire l'Europa attraverso un vero percorso di crescita intelligente, sostenibile e inclusiva , partendo proprio dai giovani”. Con questo incontro con gli studenti e i docenti (che rappresntavano gli atri istituti) la macchina organizzativa ha fatto un ulteriore passo avanti, a cui ne seguiranno altri per mettere a punto ruoli, mansioni e dislocazioni per tutti coloro che partecipano. Perchè- come ha sottolineato la prof. Propotnich- la costituzione della Macroregione Adriatico Ionica il prossimo primo luglio è dedicata alle giovani genereazioni, è il loro futuro”.

“Adriatic and Ionian Macroregion Youth Games” hanno già ottenuto il sostegno e l’adesione di numerosi soggetti sia istituzionali, sia della società civile: il Forum delle Città dell’Adriatico Ionio, la Camera di Commercio di Ancona, il Segretariato Permanente per l’Iniziativa Adriatico Ionica, l’Ufficio Scolastico Regionale per le Marche, la Marina Militare, la Federazione Regionale del Coni, l’Aiccre – Associazione Italiana dei Consigli dei Comuni e delle Regioni d’Europa, Autorità Portuale, Marina Dorica. Numerosi gli sponsor che- come ha ricordato l'assessore Simonella- continuano a dare la loro adesione in questi giorni.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-05-2014 alle 16:54 sul giornale del 13 maggio 2014 - 1430 letture

In questo articolo si parla di attualità, ancona, comune di ancona, macroregione, giochi macroregione, youth games

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/31o