Giulianova: tentativo aggressione a tifoseria anconetana, denunciati due ultras

1' di lettura Ancona 15/05/2014 - Alcuni tifosi giuliesi e della santegidiese uniti per creare gravi turbative.

Avevano progettato di aggredire la tifoseria dell’Ancona mentre, a fine partita, in corteo scortato dalle forse dell'ordine stava per raggiungere la stazione ferroviaria in piazza Roma al Lido..

I fatti risalgono allo scorso 6 aprile 2014 in occasione dell’incontro di calcio “Giulianova – Ancona”: un gruppo di ultra’ del Giulianova, spalleggiati da alcuni tifosi della Santegidiese si è nascosto nell’area verde parallela a Via XXIV Maggio, poco prima del piazzale della stazione, in attesa del transito della tifoseria dorica.

Il tentativo di arrivare allo scontro, dopo cori ed invettive contro gli anconetani, è stato prontamente evitato da Polizia e Carabinieri che sono riusciti a contenere anche questi ultimi, pronti alla reazione.

Nessun incidente e i 300 tifosi ospiti sono ripartiti dalla stazione ferroviaria all’orario previsto.

L’attivita’ della Digos , con le molte difficolta’ perche’ le persone erano in gran parte “travisati”, ha consentito l’identificazione di due degli scalmanati.

Uno di essi e’ di Giulianova (P.M., di anni 25) e l’altro di S.Egidio alla Vibrata (T.G., di anni 21) ed entrambi sono accusari di aver preso parte attiva ad episodi di violenza su persone o cose in occasione o a causa di manifestazioni sportive ed essersi travisati per rendere difficoltoso il riconoscimento.

Questi sono i reati di cui dovranno rispondere.

I due tifosi saranno, altresi’, destinatari del provvedimento di interdizione da luoghi dove si svolgono manifestazioni sportive (Daspo).






Questo è un articolo pubblicato il 15-05-2014 alle 15:46 sul giornale del 16 maggio 2014 - 1149 letture

In questo articolo si parla di cronaca, Alfonso Aloisi, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/4em