7 novembre, ex Fiera della Pesca. Anche i Giovani Democratici all'appuntamento

giovani democratici 2' di lettura Ancona 06/11/2014 - Venerdì 7 novembre, ad Ancona, presso l'Auditorium “G. Mantovani” (ex Fiera della Pesca), il Partito Democratico delle Marche organizzerà una giornata seminariale per la costruzione del programma politico in vista delle prossime elezioni regionali.

L'evento, al quale prenderanno parte oltre all'intero gruppo dirigente del Partito anche l'europarlamentare Simona Bonafè, i parlamentari marchigiani, gli assessori e i consiglieri regionali e i sindaci del territorio, sarà strutturato attraverso dei tavoli di lavoro tematici: 1) Lavoro, Sviluppo, Crescita e Cooperazione; 2) Sociale; 3) Sanità; 4) Ambiente, Urbanistica e Assetto del Territorio; 5) Scuola, Istruzione, Formazione, Università; 6) Riforma Enti Locali; 7) Riforme Pubblica Amministrazione; 8) Cultura e Turismo; 9) Infrastrutture: Porto, Aeroporto e Servizi a Rete (Banda Larga e Digitale); 10) Europa: Europa, Centro Italia e Macroregione Adriatico-Ionica; 11) Agricoltura; 12) Aree Interne 13) Giustizia.

Anche i Giovani Democratici della provincia d'Ancona parteciperanno all'appuntamento con una piccola delegazione di ragazzi che interverranno nei tavoli tematicamente corrispondenti per presentare i tre documenti da loro prodotti in questi anni in merito all'Europa, alla Cultura e all'Ambiente:

Il progetto “Work City”, lanciato a Fabriano il 21 giugno 2013 e presentato a Bruxelles presso il Parlamento Europeo, all'interno dell'incontro “Giovani, Idee e Europa”, lo scorso gennaio, prevede l'apertura nelle maggiori realtà comunali di appositi sportelli con personale specializzato mirati ai giovani (e non) che vogliono fare impresa attraverso l'utilizzo dei Fondi Strutturali Europei.

Il manifesto “Con la Cultura si Mangia”, presentato il 21 giugno 2014 a Trecastelli, propone di investire su una rete intercomunale che colleghi in chiave turistica i comuni della costa con quelli del nostro entroterra. In termini lavorativi ciò significa mettere in moto una macchina in grado di portare introiti sia al settore pubblico che a quello privato: si pensi ad esempio alle compagnie di trasporto che andranno ad occuparsi degli spostamenti, alle aree di ristoro, alle guide turistiche, alle strutture museali, alle aree archeologiche e alle associazioni culturali.

Il documento “Tra energia rinnovabile e paesaggio: un compromesso possibile”, già proposto in una prima versione lo scorso 21 settembre a San Marcello, immagina una campagna priva di pannelli solari a terra e propone una soluzione che possa fungere da via di incontro fra tutte le parti in gioco: i Comuni e gli Enti Pubblici, gli imprenditori e il territorio.

In allegato pdf i documenti


da Marco Pettinari
Segretario Prov. Giovani Democratici


...

...

...

...

...

...






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-11-2014 alle 17:12 sul giornale del 07 novembre 2014 - 1429 letture

In questo articolo si parla di politica, senigallia, giovani democratici, Marco Pettinari, gd, giovani democratici senigallia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aa9p