Consorzio di Bonifica delle Marche. Berardinelli (FI): "Giro d'affari milionario"

Daniele Berardinelli| Ancona 07/11/2014 - Sei Assemblee dei comprensori composte ognuna da trentuno membri per un totale di 186 persone che eleggeranno l’Assemblea del Consorzio anch’essa composta da 31 rappresentanti. Ecco lo scenario previsto dal Consorzio di Bonifica delle Marche che si dovrà occupare di “Interventi in materia di bonifica ed irrigazione”.

Un giro di affari milionario sia per quello che riguarda i fondi da gestire sia per i costi del personale e degli Amministratori, un carrozzone mai visto prima. Se a questo aggiungiamo che una semplice lettera datata 6 agosto 2014 il Consorzio ha inserito il Comune di Ancona tra i facente parte il Consorzio stesso senza che nessuno del Comune, a quanto ci è stato detto oggi in Commissione, sapesse nulla.

Tutto parte da una Legge regionale di riordino della materia, ma ancora troppe sono le incognite, a parte la quota di adesione che si aggirerebbe attorno ai 2.000 euro per il Comune e che sarebbe stato inserito nel Consorzio per essere proprietario di “immobili” ancora non specificati ai Consiglieri, in zone coinvolte.

Nulla ancora è dato sapere per i debiti pregressi di chi gestiva in precedenza la materia, Consorzi più piccoli costituiti attorno ad alcuni fiumi marchigiani; non si sa perché sembrerebbe che sino ad ora il Comune non sia stato mai coinvolto nella gestione di quei territori; non si sa quali cifre potrebbero essere richieste al Comune stesso in futuro in cambio di non si sa quali opere da realizzare. Nel frattempo abbiamo capito che vi sono “stipendi” per gli Amministratori e che il 19 novembre dovrebbero essere eletti i membri delle sei Assemblee.

Troppa confusione e poche certezze. Abbiamo chiesto il rinvio della discussione dell’argomento in altra Commissione e personalmente ho chiesto di far rinviare anche il voto previsto per il 19 novembre prossimo oltre a chiedere agli Assessori competenti, Foresi e Urbinati a quanto sembra perché nulla è chiaro, di essere presenti alla riunione della prossima Commissione, inoltre ho chiesto una bozza di previsione di costi complessiva e della quota parte che potrebbe spettare al comune di Ancona. Non vorremmo si trattasse dell’ennesima polpetta avvelenata per i cittadini di Ancona.

Daniele Berardinelli Forza Italia Comune di Ancona






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-11-2014 alle 16:31 sul giornale del 08 novembre 2014 - 2357 letture

In questo articolo si parla di politica, ancona, pdl, Daniele Berardinelli, Consigliere Comunale e piace a bellazio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/abbA


Appena finita, ovvero quando sta finendo, l'adesione al consorzio / carrozzone ZIPA e già la politica anconetana è pronta a riciclare qualche mantenuto della casta in un nuovo inutile ente.
Ci sono tanti motivi circa il fatto che falliremo.