Falconara: donna trovata cadavere in spiaggia. Si propende per il suicidio

carabinieri 12/11/2014 - Donna trovata cadavere in spiaggia a Falconara nei pressi dello stabilimento Gabbiano. Si propende per il suicidio, ma sarà l'autopsia a svelare eventuali risvolti. Di recente aveva subito un grave lutto.

Propenderebbero sull'ipotesi di suicidio gli inquirenti che stanno indagando sul caso della 46enne di origini etiopi trovata morta in spiaggia. Il dubbio sull'intervento di terzi su questa vicenda, ovvero invece di buttarsi volontariamente dal pontile che l'etiope sia stata invece gettata da qualcuno, si andrebbe ad escludere stando ai primi elementi. Ma se dovessero emergere altri dati dall'autopsia della donna allora la vicenda potrebbe complicarsi ed avere altri possibili risvolti. La donna è stata ritrovata martedì a Falconara da un passante che l'ha intravista tra due pontili nei pressi dello stabilimento Gabbiano ed ha dato subito l'allarme. Sul posto sono giunti i soccorsi medici, la scientifica e anche i Carabinieri. La 46enne è stata trovata con gli indumenti quasi sfilati, con molta probabilità dalla forza ondosa del mare ed aveva il tipico colore da ipostasi cadaverica, quando il corpo si decolora post mortem dopo la stasi del sangue.

Di fatto il medico legale avrebbe indicato un lasso di tempo breve tra il decesso della donna e quello del ritrovamento del corpo, dalle 12 alle 18 ore, e nessun segno di violenza sul corpo, ma solo l'evidenza di una morte avvenuta per annegamento che farebbe appunto propendere per un caso di suicidio. A questo si aggiunge una difficile situazione economica ed un fragile quadro psicologico. La donna, infatti, aveva dovuto affrontare l'ultimo periodo con lavori saltuari come donna delle pulizie e poi la recente morte prematura, in Etiopia, del fratello.

Era inoltre nubile ed era tornata a Falconara, dove aveva già vissuto, per trovare dei conoscenti, poi sentiti dagli inquirenti, anche se da anni era residente a Riccione e di recente era in cura presso un centro di Psichiatria locale. Ora, dunque, saranno gli esiti dell'autopsia cadaverica a portare alla luce la verità sulla triste vicenda.






Questo è un articolo pubblicato il 12-11-2014 alle 12:34 sul giornale del 13 novembre 2014 - 1474 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, redazione, ancona, falconara marittima, vivere ancona, laura rotoloni, vivereancona.it, redazione@vivereancona.it, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/abo0