Truffa degli assegni sociali ai danni dell'Inps. Scattano le denunce per 94 stranieri residenti

2' di lettura Ancona 12/11/2014 - Truffa degli assegni sociali ai danni dell'Inps. Scattano le denunce per alcuni stranieri residenti anche nella provincia di Ancona. L'indagine congiunta tra Inps e Carabinieri. Danno per quasi 400 mila euro.

Percepivano illecitamente l'assegno sociale per gli stranieri residenti nella provincia di Ancona, ma si trovavano all'estero da più di un mese. E' così che, consapevolmente o meno, 94 stranieri, poi denunciati, usufruivano dell'opportunità data ai disoccupati 65enni. Un danno per quasi 400 mila euro e più precisamente: 392 mila euro. L'indagine, coordinata dal Comando Carabinieri di Ancona, ha avuto inizio da un normale accertamento, riferito al periodo tra 2009 e 2013, partito dalla Stazione di Brecce Bianche e proseguito grazie ai dati incrociati dell'Inps e quelli emersi da parte dei Carabinieri. Al vaglio la semplice bolletta fino ai movimenti alla frontiera.

Su 1505 beneficiari tra italiani e non, 94 gli illeciti nella provincia di Ancona, di cui 74 recuperate per la somma complessiva di circa 240 mila euro. Si va dal semplice allontanamento temporaneo fino a quelli che erano fuori da più di un anno. In cima alla lista cittadini provenienti dall'Albania (36), ma anche dal Marocco (18), Argentina (10). Seguono poi tunisini (5), iraniani (5), peruviani (4), ma anche macedoni (4), filippini (3), della Bosnia Erzegovina (2), Uruguay (2), Ucraina (1), Colombia (1), Spagna (1) e Russia (1). Per il restante dei casi non recuperati ora l'Inps procederà per le vie legali.


Una piccola pensione sociale mensile di 447.61 euro che veniva dunque percepita illecitamente dagli stranieri, comunitari e non residenti in Italia da almeno 10 anni, ma che non avevano provveduto a dare comunicazione della loro assenza qualora avesse superato più di 30 giorni. Un controllo questo che - ha spiegato il Direttore dell'Inps provinciale di Ancona, Francesco Ricci, proseguirà ciclicamente per evitare eventuali nuovi abusi. Ora il blocco dei 91 assegni sociali permetterà un risparmio per l'Istituto di previdenza per circa 500 mila euro.








Questo è un articolo pubblicato il 12-11-2014 alle 15:57 sul giornale del 13 novembre 2014 - 2363 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, ancona, vivere ancona, laura rotoloni, vivereancona.it, redazione@vivereancona.it, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/abp4