Uscita a Ovest: Agostinelli "Le denunce dei 5 Stelle vanno a segno!"

Donatella Agostinelli alla Camera dei Deputati Ancona 12/11/2014 - Le dichiarazioni del Vice ministro Nencini, del Presidente Spacca e del Consiglieri regionali Carloni e Massi, sono paradossali.

La Convenzione così come firmata dal Ministero Economia e Finanze (MEF) ha eliminato, alla fine, l'affare costruito dal Ministero Infrastrutture e Trasporti (MIT) e dall'ATI per l'uscita a Ovest. Tutte le denunce segnalate con le interrogazioni parlamentari si sono rivelate puntuali e precise al punto che il MIT, il Capo della Struttura di Vigilanza sulle Concessionarie autostradali e la Società Passante Dorico S.p.A. hanno dovuto fare passi indietro di portata ultramilionaria!.

Tutte le clausole capestro introdotte nei precedenti schemi di Convenzione sono state cancellate. Grazie all'iniziativa del MoVimento 5 stelle, di Sinistra per Ancona e del gruppo Consiliare guidato dal capogruppo Andrea Quattrini, lo Stato evita di sborsare oltre 300 milioni di euro (NON DOVUTI ma INVENTATI) e di darli al Concessionario. Se avessimo aspettato la "vigilanza" della Regione, del MIT, dell'arch. Coletta e del Comune di Ancona lo Stato avrebbe subito l'ennesima probabile sconfitta sulla realizzazione di opere pubbliche sbandierate a "costo zero" che diventano pozzi senza fondo per la finanza pubblica. Addirittura il Comune di Ancona ha tentato una sorta di intimidazione politica nei confronti del Consigliere Quattrini o contro coloro che si sono battuti per evitare questo possibile quanto inammissibile sperpero di denaro pubblico.

E non è finita qui - conclude l'On. Agostinelli - nei prossimi giorni chiederemo conto ai responsabili degli "errori marchiani" che si sono verificati, diciamo così, ed alla Corte dei Conti di vagliare attentamente tutto l'iter di un affare che senza il nostro intervento rischiava di diventare un ennesimo scandalo italiano. Infine, agli esponenti NCD, che si sentono orfani dei contributi pubblici per il Concessionario, comunico che la NORMA SULLA DEFISCALIZZAZIONE "IN MISURA NON SUPERIORE AL 50%", già inserita nella precedente Convenzione, è stata cassata. Non c'è più! Ma chissà che qualche manina in alto loco non riesca a fare una leggina ad hoc per continuare a dissestare il bilancio pubblico...


da Donatella Agostinelli
M5S Candidata Uninominale Senato Pesaro





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-11-2014 alle 18:21 sul giornale del 13 novembre 2014 - 1136 letture

In questo articolo si parla di attualità, jesi, camera dei deputati, Movimento 5 Stelle, Donatella Agostinelli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/abq5