Auto di grossa cilindrata destinati al mercato dell’est Europa. La stradale recupera 300 mila euro di mezzi

Ancona 14/11/2014 - Auto di grossa cilindrata destinati illecitamente al mercato dell’est Europa. La stradale recupera 300 mila euro di mezzi. Tra questi anche un Porsche Cayenne bianco. Nè manca una sanzione al porto da quasi 2 mila euro per un autista furbetto.

La squadra di polizia giudiziaria della polizia stradale di Ancona, nell'ultima settimana, ha svolto dei mirati servizi per contrastare il fenomeno dei furti di auto di grossa cilindrata destinati al mercato dell’est Europa. Nel contesto sempre più crescente il fenomeno delle appropriazioni indebite a danno di società di leasing. I locatari sottoscrivono il contratto e poi spariscono senza più pagare le rate.

Gli uomini della Stradale in particolare hanno intercettato e recuperato nella provincia di Ancona 5 veicoli del valore totale di circa 300.000 euro, tra cui anche un Porsche Cayenne bianco, tutti restituiti ai legittimi proprietari.

Nella notte di giovedì, invece, venivano rinvenute dalla Polstrada di Jesi e Ancona due auto tra cui una Fiat Doblò rubata in provincia di Chieti a fine ottobre. Al porto, invece, veniva sequestrata una calamita apposta sul cronotachigrafo di un autoarticolato per alterare la registrazione dei dati sui tempi di guida, di riposo e della velocità. Per il conduncente, un croato, nulla da fare: ritirata la patente e sanzionato per 1.600 euro.






Questo è un articolo pubblicato il 14-11-2014 alle 17:53 sul giornale del 15 novembre 2014 - 1424 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, ancona, vivere ancona, laura rotoloni, vivereancona.it, redazione@vivereancona.it, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/abxF





logoEV