Tensione davanti alla sede del Municipio tra diverse fazioni

Ancona 16/11/2014 - Tensione davanti alla sede del Municipio di Ancona quando alcuni esponenti dei centri sociali si sono incontrati con altri esponenti di Fratelli D'Italia e Alleanza Nazionale. Questi manifestando hanno detto "no" ai "clandestini".

Attimi di tensione tra fazioni diverse nel pomeriggio di sabato, quando i centri sociali si sono trovati davanti alcuni esponenti di Fratelli d'Italia di fronte al Municipio dorico. Proprio a questi ultimi è stato indirizzato un fumogeno. Fortunatamente nessuno è rimasto coinvolto dal lancio, nè la situzione si è aggravata anche per la presenza delle Forze dell'Ordine anche in assetto antisommossa.

Diversi gli eventi in corso di svolgimento: un'assemblea pubblica a Palazzo del popolo, organizzata dal consigliere comunale di Forza Italia Daniele Berardinelli, su una tematica di recente attualità come quella di istituire un centro di primissima accoglienza per profughi all'ex Tubimar nell'area portuale già confermato con tanto di precisazioni del Vice prefetto Paolo De Biagi e l'altra di Forza Nuova che ha ribadito il no, sempre sulla stessa tematica al Passetto.








Questo è un articolo pubblicato il 16-11-2014 alle 23:53 sul giornale del 17 novembre 2014 - 1522 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, ancona, fumogeno, articolo, ex tubimar, centro espulsione

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/abB5


Fratelli d'Italia ed Alleanza Nazionale protestano per problematiche create da una legge votata quando erano al governo i loro esponenti.
I centri sociali "lottano" per un buonismo che non regge perché in uno stato bisogna rispettare le leggi ed entrarci regolarmente.
Se vogliamo parlare di guerre ingiuste, di italia serva degli USA nei vari focolai oggi aperti nel mondo, è altra cosa.
FORZA NUOVA vuole visibilità e quindi ne approfitta.
Come al solito costi pubblici elevati per dispiegamenti di forze di polizia oltre l'immaginabile che stante i tagli sono state costrette a ridurre altrove la presenza. I Sigg.ri ladri ringraziano per i furti commessi in periferia o nelle cittadine vicino ad Ancona.