Si aggiravano per i Quartieri di Posatora. Nei guai gruppetto di albanesi. Per uno di loro scatta il rimpatrio

atr-72aereo Ancona 20/11/2014 - Si aggiravano per i Quartieri di Posatora, nei pressi di via Montevettore. Nei guai gruppetto di albanesi. Per uno di loro scatta il rimpatrio immediato. Nè manca furto di alcolici al Piano.

Nel corso dei servizi di controllo del territorio disposti dal Questore di Ancona ed effettuati negli ultimi giorni sul capoluogo dorico, sono stati impiegati complessivamente una trentina di uomini Agenti della Questura di Ancona, Cinofili e Reparto Prevenzione Crimine di Perugia, politiotti specializzati nel contrasto alla criminalità diffusa e prevenzione dei fenomeni criminosi.

Complessivamente sono state più di trecento le persone identificate di cui una sessantina quelle con precedenti penali; una ventina i controlli approfonditi e/o perquisizioni personali effettuate per la ricerca di armi o strumenti atti ad offendere e/o di effrazione e/o droga, una dozzina le attività commerciali controllate ed una ventina le sanzioni al C.d.S. per varie infrazioni tra le quali l'uso del telefono cellulare durante la guida.

Due romeni di 23 e 27 anni sono stati denunciati per furto di bevande alcoliche avvenuto nel tardo pomeriggio di ieri in un esercizio commerciale del Piano San Lazzaro. Sempre ieri, mercoledì, non sono sfuggiti all'occhio esperto dei poliziotti, tre albanesi di 25 e 27 anni, che si aggiravano a piedi con fare sospetto nel quartiere di Posatora tra le palazzine di Via Montevettore. Alla vista della Polizia i tre cercavano di "svignarsela" dividendosi da buoni amici con tanto di stretta di mano; nessuno di loro risultava essere residente ad Ancona né, tantomeno, di avere interessi per frequentare quel quartiere.

Contrastanti poi le versioni che ognuno forniva ai poliziotti su quello che stavano facendo. Considerati anche i precedenti di polizia per reati contro il patrimonio, stupefacenti ed altro, i tre venivano accompagnati in Questura. Nell'occasione gli Agenti del locale Ufficio Immigrazione, effettuati gli accertamenti necessari, procedevano all'espulsione dal territorio italiano dei soggetti, con rimpatrio immediato per uno di loro attraverso la frontiera di Bari dove veniva imbarcato sul volo diretto per l'Albania.






Questo è un articolo pubblicato il 20-11-2014 alle 10:22 sul giornale del 21 novembre 2014 - 1193 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, ancona, aereo, vivere ancona, laura rotoloni, vivereancona.it, redazione@vivereancona.it, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/abM7





logoEV
logoEV