Basket: per la Stamura disco rosso a Castelfidardo (68­-61)

basket generico 3' di lettura Ancona 23/11/2014 - La seconda sconfitta nell'arco di una settimana costa ai biancoverdi la testa della classifica. Prossima partita in casa contro Fermignano.

E' finito il momento magico che aveva portato la Globo Stamura a infilare sei vittorie nelle prime sei partite di campionato? La domanda è legittima ma è fuorviante quanto inutile. I limiti della squadra erano ben noti ad inizio torneo e sono puntualmente emersi di fronte ai primi scogli che si sono presentati sul cammino della formazione allenata da Marsigliani. Inesperienza e discontinuità, questi i principali difetti già rimarcati dal coach, e poi gli errori in situazioni banali sui quali il navigato timoniere biancoverde aveva puntato l'attenzione nel lavoro settimanale. Nel match di ieri (sabato) a Castelfidardo per larghi tratti Giachi e compagni hanno giostrato sui buoni livelli delle prime gare e se alcuni episodi nel finale avessero girato in modo diverso staremmo qui a parlare di Stamura che "riprende la marcia". Ed invece se sei capace di mettere solo due punti a referto in otto minuti e mezzo, come accaduto nel secondo parziale, se vai in black­out e dalla parità passi a meno 10, e se poi gli episodi finali ti voltano le spalle è chiaro che fare risultato diventa alquanto difficile.

La Stamura parte sparata ed al 3° minuto è già sul 9­0, Castelfidardo si dà un'assestata ma comunque al 10° gli ospiti sono avanti sul 14-­20. Secondo parziale desolante con i biancoverdi che non trovano la via del canestro per lunghissimi minuti, un po' di luce solo nel finale con Mosca che tiene il punteggio in parità: 29­29 e si va al riposo. Nella seconda metà del terzo parziale stamurini in confusione ed i padroni di casa ne approfittano e con i canestri dell'ex Monticelli riescono a prendere il largo portandosi sul 48 a 38. Tocca ancora a Mosca il compito di tenere a galla la formazione anconetana che al 30° si ritrova sotto di sole 4 lunghezze (51-­47).

Ultimi 10 minuti di gioco e match tutto da decidere con il punteggio che vede i castellani condurre con vantaggi minimi; Mosca è sempre puntuale nel replicare ai canestri degli avversari e quando manca un minuto e mezzo alla fine il tabellone segna 60-­59. Il play dorico Strappato prova la tripla del sorpasso ma la palla danza sul ferro ed esce, sull'altro fronte Monticelli trova un arresto e tiro vincente. Sono gli episodi decisivi, da lì in avanti tanti viaggi in lunetta che i padroni di casa fanno fruttare fino ad arrivare sul 68 a 61 alla sirena finale.

L'ex stamurino Monticelli con 20 punti miglior marcatore sul fronte castellano, mentre per la Stamura Mosca è arrivato a 25 punti di bottino personale. Ora per la formazione di Marsigliani si tratta di riprendere davvero la marcia, ma il prossimo ostacolo non è sicuramente dei più agevoli. Domenica prossima (ore 18) al PalaRossini sarà infatti di scena il Fermignano che ieri ha battuto il Porto S.Giorgio ed in classifica affianca la Stamura a 12 punti.






Questo è un articolo pubblicato il 23-11-2014 alle 23:51 sul giornale del 24 novembre 2014 - 971 letture

In questo articolo si parla di sport, Armando Lorenzetti, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/abW9





logoEV