Falconara: fenomeni odorigeni, l'ass. ambiente Astolfi chiede parere sanitario ad Asur e maggiori controlli ad Arpam

matteo astolfi 23/11/2014 - A seguito delle numerosissime segnalazioni di esalazioni moleste pervenute all'Ufficio Ambiente Comunale nelle ultime settimane, l'Amministrazione Comunale si è attivata prontamente coinvolgendo i tecnici comunali e il Comando di Polizia Municipale per poter verificare sul posto la presenza di tali fenomeni odorigeni.

Il Comune di Falconara ha subito segnalato questi eventi alle autorità competenti quali ARPAM (Agenzia Regionale Protezione Ambiente Marche) e Provincia di Ancona Area Ambiente, che sono intervenuti per le verifiche ed i monitoraggi necessari. Nei giorni scorsi sono arrivati i primi responsi dei controlli della qualità dell'aria effettuati dall'ARPAM, sono state analizzate le concentrazioni di Biossido di zolfo, di Acido solfidrico e di Benzene. Nella relazione dell'ARPAM vi è scritto "I valori registrati degli inquinanti hanno raggiunto concentrazioni non elevate, inferiori ai valori limite stabiliti dal D.Lgs.155/10 e s.m.i.", al di sotto del limite per la protezione della salute umana stabilito dalla legge. I fenomeni odorigeni hanno interessato, nelle ultime settimane, principalmente le zone del centro città, Falconara Alta e Palombina con direzione dei venti provenienti dal quarto quadrante, mentre si sono ridotte notevolmente le segnalazioni dalla zona Castelferretti.

Nonostante tali rassicurazioni, i cattivi odori di tipo zolfo continuano, pertanto l'Assessorato all'Ambiente del Comune di Falconara ha ritenuto urgente e necessario chiedere agli Enti deputati al controllo dell'ambiente e della salute ulteriori ed approfondite verifiche. "Chiedo all'A.S.U.R. Servizio Igiene e Sanità Pubblica - afferma l'Assessore Astolfi- una valutazione della eventuale incidenza sulla salute umana, alla luce dei dati forniti dall'ARPAM e al fine di dare compiuto riscontro alla cittadinanza, preoccupata delle molestie maleodoranti percepite e della possibile nocività delle sostanze coinvolte. In particolare, considerato che dalle relazioni dell'ARPAM si evince che i valori registrati degli inquinanti hanno raggiunto concentrazioni non elevate, inferiori ai limiti di legge, chiedo una valutazione relativa ad eventuali rischi per la salute correlati a situazioni di prolungata e continua esposizione a tali livelli, seppure inferiori ai limiti di legge, nonchè correlati ad esposizione contemporanea a più elementi inquinanti." Oltre a ciò, le richieste di maggiori controlli vengono rivolte anche ad ARPAM.

"E' opportuno che ARPA Marche programmi urgentemente una campagna di monitoraggio - continua Matteo Astolfi- con unità mobili per un periodo di indagine esteso ad almeno 8 settimane uniformemente distribuite nell'arco di un anno contemporaneamente su almeno tre località del territorio comunale dove maggiormente si sono verificate le incidenze dei fenomeni odorigeni, ad esempio nella zona Centro, a Palombina e a Castelferretti in Via Allende".

L'Assessore Astolfi ha partecipato alla interessante assemblea cittadina svoltasi mercoledì scorso al Mutuo Soccorso e si è impegnato con i promotori del Comitato a non lasciare nulla di intentato nei riguardi di questa problematica. "Sia come Amministratore che come cittadino, voglio poter trovare il prima possibile le soluzioni opportune a questo problema fastidioso per la nostra città. Esorto tutti gli Enti di controllo, di verifica e rilascio delle autorizzazioni alle emissioni industriali in atmosfera affinchè si impegnino proficuamente alla eliminazione di questo problema." In allegato le richieste ufficiali inviate ad Arpam e Asur.

In allegato pdf le richieste ad Asur e Arpam


da Matteo Astolfi
Assessore Lavori Pubblici e Ambiente
Comune di Falconara Marittima


...

...

...

...






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-11-2014 alle 23:57 sul giornale del 24 novembre 2014 - 1770 letture

In questo articolo si parla di politica, Matteo Astolfi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/abXa