Ad Ancona una fiaccolata per la Giornata mondiale contro la violenza verso le donne

fiaccolata 2' di lettura Ancona 24/11/2014 - Giornata mondiale contro la violenza verso le donne. La mattina spettacolo delle scuole, il pomeriggio proiezioni e fiaccolata.

In occasione della Giornata Mondiale contro la Violenza verso le Donne, l'Amministrazione comunale- attraverso l'assessorato alle Politiche sociali ed educative e in collaborazione con associazioni e scuole ha organizzato una fiaccolata in piazza Roma (ore 19) preceduta dalla proiezione (ore 17) di alcuni cortometraggi sul tema della Giornata.

Si tratta di MORE THAN TWO HOURS (CD 2013, Ali Asgari) un corto brevissimo che tiene col fiato sospeso e con grande empatia con la protagonista che non è vittima di violenza fisica ma di violenza istituzionale, quella che si concretizza con la negazione di diritti basilari (come l'assistenza sanitaria).

LINDA – uno spot contro il silenzio (CD 2010, Fabrizio Dividi) “Linda” si rifà apertamente ad un ipotetico Carosello di fine Anni ’50 Racconta di una donna che non viene più accettata dalle amiche e che non si sente più ricambiata nel suo affetto dalla figlia e dal marito; il motivo le sfugge ma una pubblicità vista per caso su un giornale la illumina. Il cofanetto Linda è in realtà un kit composto da ciprie, detergenti e un foulard alla moda, atti a nascondere gli evidenti segni delle violenze domestiche che subisce da parte di un marito apparentemente ineccepibile.

VIOLA (CD 2008 FUORI CONCORSO, Massimo Volponi) Un donna si trucca guardandosi allo specchio, nei suoi pensieri si sente in colpa, pur essendo lei la vittima. La Giornata si apre alle ore 10,30 con lo spettacolo teatrale “Carmen e le altre” al Teatro Sperimentale, messo in scena dal laboratorio della scuola “Donatello” . Uno spettacolo frutto del lavoro di studenti e docenti che viene ripresentato con una forte valenza simbolica.

“Nel suo primo anno di attività la giunta comunale- rileva l'assessore Emma Capogrossi nell'occasione- ha privilegiato azioni all'insegna della concretezza in tutti i campi del sociale, incluso quello dei maltrattamenti alle donne ponendo mano ad azioni di sostegno efficaci, vale a dire investendo in particolare sulle rete antiviolenza, composta da istituzioni, centri antiviolenza, case di rifugio, Procura della Repubblica, forze dell'Ordine, operatori sanitari e sociali. E avviando la ristrutturazione di un edificio che ospiterà tra qualche mese la “Casa di Demetra” dove le donne vittime di violenza verranno accolte insieme ai loro figli sì nel momento dell'emergenza (uscite dall'ospedale), ma successivamente anche accompagnate in un percorso di sostegno verso l'autostima, l'autonomia e una nuova vita.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-11-2014 alle 15:55 sul giornale del 25 novembre 2014 - 1209 letture

In questo articolo si parla di attualità, ancona, comune di ancona

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/abY5