Falconara e Jesi: area ad elevato rischio ambientale, la IV e la V Commissione ascoltano Ars ed Arpa

2' di lettura 25/11/2014 - Seduta congiunta questa mattina a Palazzo delle Marche delle Commissioni IV (Ambiente e territorio) e V (Salute). All'ordine del giorno l'Area a elevato rischio di crisi ambientale (Aerca) di Falconara-Jesi e l'audizione con dirigenti dell'Ars e dell'Arpam.

Alla seduta sono intervenuti il Direttore dell'Ars (Agenzia regionale della salute) Enrico Bordoni, il dott. Paolo Aletti, dirigente del sistema governo del servizio sanitario regionale, e il coordinatore dell'Osservatorio epidemiologico regionale Fabio Filippetti. Sugli esiti dell'indagine epidemiologica nell'Aerca di Falconara-Jesi, pubblicata nel 2011, è intervenuto il Responsabile del Servizio epidemiologia ambientale-Osservatorio epidemiologico dell'Arpam Mauro Mariottini. Al termine della seduta i presidenti delle due Commissioni Enzo Giancarli (IV Ambiente) e Gianluca Busilacchi (V Salute) hanno commentato l'esito di questa prima audizione.

“Le nostre valutazioni devono partire da tre dati di fatto che ci consentono oggi di intervenire per realizzare ricerche epidemiologiche - sostengono Busilacchi e Giancarli - Il primo dato è il riconoscimento del Ministero dell’Ambiente della zona Aerca (Area ad elevato rischio di crisi ambientale) per il territorio di Falconara Marittima e della bassa Vallesina. Il secondo dato è la legge regionale del 2012 che istituisce l’Osservatorio epidemiologico marchigiano e il registro tumori e che vede finalmente ora l’attuazione. Saremo una delle prime regioni in Italia ad avere dei registri che funzionano in modo integrato tra loro e ad avere un rapporto annuale su queste patologie, utile per le istituzioni e per le decisioni da prendere. Il terzo dato è che l’incontro di oggi ci ha permesso di rilevare che esistono numerose fonti dati sul rischio epidemiologico nella zona di Falconara Marittima, sia a livello regionale che centrale. Tutti questi dati hanno però bisogno di essere messi a sistema, occorre una regia, occorre una chiara volontà politica, cosa questa che le Commissioni hanno dimostrato di avere. Ed è per questo che abbiamo deciso di riunire di nuovo le Commissioni IV e V su questo tema, convocando gli assessori regionali alla salute Almerino Mezzolani e all’ambiente Maura Malaspina”.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-11-2014 alle 00:21 sul giornale del 25 novembre 2014 - 1075 letture

In questo articolo si parla di politica

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ab13