Viabilità cittadina, modifiche. Sel presenta un Ordine del Giorno

Rubini e Crispiani Ancona 25/11/2014 - In relazione alla discussione emersa in questi giorni sulle modifiche da apportare alla viabilità cittadina il nostro gruppo ha depositato questa mattina l'ordine del giorno seguente che si fonda su proposte totalmente innovative e in contro tendenza rispetto a ciò che è stato fatto fino ad oggi e a ciò che ancora si propone.

Un modo nuovo di intendere il nostro centro città: libero dal traffico privato, pedonalizzato e a misura d'uomo. L'Ordine del giorno.

Al presidente del consiglio comunale

In relazione alla situazione viabilità del centro città, Premesso che - Soprattutto nel week end, ma anche durante la settimana, il centro città è in balia della sosta selvaggia; - I marciapiedi di Corso Mazzini e molti altri della zona del centro storico sono ormai perennemente occupati dalle auto e furgoni in sosta vietata; - Piazza Pertini è anch'essa indebitamente resa un parcheggio abusivo a cielo aperto; - Persiste la situazione di accesso e sosta vietata in Piazza del Papa; - Il sistema di precedenze semaforiche per i bus è di fatto fuori uso con conseguente ostacolo al transito dei bus; - Le paline intelligenti poste alle fermate dei bus sono spesso rotte o spente; - Gli orari di carico e scarico sono totalmente disattesi; - Scarsi sono gli accertamenti dei vigili urbani; - Il traffico privato verso il centro città è completamente fuori controllo; - Il livello di smog percepito è alto e di conseguenza la qualità dell'aria è scadente; Sottolineato che: - Da anni è totalmente assente una visione complessiva della mobilità cittadina sia da parte della politica che da parte della dirigenza susseguitasi a capo delle aziende pubbliche di trasporto; - Il trasporto pubblico locale è in grave difficoltà dovute a: Diminuzione dei chilometri e relativi tagli alle linee Aumenti costanti del prezzo dei biglietti Riduzione delle corsie preferenziali che hanno abbassato la velocità commerciale dei bus e mancata installazione dei cordoli e delle telecamere a presidio delle aeree riservate ai bus Una mancata politica prospettica della mobilità alternativa ai mezzi privati - Le ultime scelte dell'amministrazione in merito alla viabilità cittadina per il periodo natalizio evidenziano ancora di più l'incapacità di immaginare politiche slegate dall'incentivazione del traffico privato a danno del mezzo pubblico; - Un trasporto pubblico efficiente e in grado di garantire tempi di percorrenza certi perchè agevolato da politiche sulla viabilità adatte è uno stimolo al suo stesso utilizzo da parte della cittadinanza; Appurato che: - Le scelte adottate dalle grandi città europee tutte incentrate sulla mobilità alternativa e sull'uso del trasporto pubblico locale stanno li a dimostrare quanto un sistema di mobilità libero dal traffico privato possa rendere i centri città più vivibili, a misura d'uomo e rispettosi della salute dei cittadini; Il consiglio comunale di Ancona impegna il Sindaco e la giunta: - A valutare con le categorie interessate e tramite il coinvolgimento della cittadinanza la possiblità di introdurree un'ampia ZTL tutto intorno alla spina dei corsi con conseguente ampiamento della pedonalizzazione del centro; - A disincentivare il raggiungimento del centro città con il mezzo privato ristabilendo la progressione tarifarria della sosta in relazione alla vicinanza alle arterie principali del centro; - A potenziare, fino alla possibilità dell'obbligo, l'uso dei parcheggi scambiatori ai margini del centro città con particolare attenzione all'incentivazione del parcheggio degli Archi tramite la canalizzazione del traffico privato proveniente da nord lungo la zipa; - A incentivare l'uso di tali parcheggi scambiatori tramite l'introduzione di tariffe convenienti e variegate con agevolazioni ad hoc per famiglie, giovani, disoccupati, pensionati etc etc; - Ad aumentare le zone riservate ai bus tramite l'ampliamento delle corsie preferenziali, la manutenzione delle esistenti e l'installazione dei cordoli a tutela di queste; - A riprisitnare la linea 46 dal parcheggio di tavernelle anche la domenica con una tariffa stimolante e conveniente; - A canalizzare il traffico privato proveniente da sud nel parcheggio di Tavernelle e a valutare la possiiblità di utilizzare per lo stesso scopo quello dello stadio del conero servendoli con un servizio navetta per il centro dedicato tramite l'introduzione di biglietti comulativi vantaggiosi parcheggio + bus; - Ad utilizzare i fondi destinati al parcheggio gratuito domenicale nel centro città per il potenziamento del trasporto pubblico come delineato sopra; - A pensare promozioni premianti per i possessori di abbanonamento bus che nel corso degli anni hanno visto aumentare costantemente i prezzi e diminuire i servizi.

Francesco Rubini Filogna Stefano Crispiani






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-11-2014 alle 17:52 sul giornale del 26 novembre 2014 - 1117 letture

In questo articolo si parla di politica, Ancona Bene Comune, rubini, crispiani

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ab3K





logoEV