M5S: "Contro il Gioco d’Azzardo, dal Sindaco solo propaganda"

Movimento 5 Stelle Ancona 27/11/2014 - I consiglieri comunali hanno appreso che oggi stesso, mercoledì 26 novembre, la prima cittadina di Ancona ha sottoscritto il “Manifesto dei Sindaci per la legalità contro il gioco d’azzardo” dando seguito seguito alla mozione 120 approvata lo scorso ottobre.

Nell’entusiasmo però la Sindaca si è dimenticata di dire che era stata impegnata insieme alla sua giunta, grazie ad un emendamento proposto dal M5S, non solo a sottoscrivere questo “manifesto” ma anche a predisporre un regolamento comunale per le sale giochi e l’installazione degli apparecchi da gioco.

La prima cittadina dovrebbe sapere che alla luce della recente sentenza della Corte Costituzionale (n. 220 del 18 luglio 2014) i Sindaci hanno margini per intervenire per contrastare il dilagare del gioco d’azzardo e le conseguenti ludopatie: ad esempio limitando gli orari per utilizzare gli apparecchi da gioco soggetti ad autorizzazione comunale. Anche ad Ancona, immediatamente, con un’ordinanza del Sindaco, si potrebbe permettere il loro funzionamento solamente in orari limitati. In attesa che la Regione faccia la sua parte sollecitiamo Sindaco e Giunta a fare la propria. PS: Il comune di Senigallia e di Loreto – che fino a prova contraria appartengono alla nostra Regione - hanno un regolamento per le sale giochi ed apparecchi da gioco.


da Daniela Diomedi
     M5S Ancona





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-11-2014 alle 01:31 sul giornale del 27 novembre 2014 - 877 letture

In questo articolo si parla di politica, ancona, Movimento 5 Stelle, M5S, Daniela Diomedi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ab8Y





logoEV