Operazione "Piscatores", la Guardia Costiera di Ancona sequestra prodotti ittici per 43.000 euro

Ancona 01/06/2016 - Frode commerciale per 43.000 euro. È costata trentotto sanzioni amministrative e una penale in tutta la regione e in provincia di Perugia l’operazione “Piscatores” della Guardia Costiera del 7° Centro di Controllo Area Pesca della Direzione Marittima di Ancona, diretta dal contrammiraglio Francesco Saverio Ferrara.

Ottantatré controlli in ristoranti, pescherie, ambulanti, supermercati su novantasette persone ha portato al sequestro di circa 250 kg di pesce, due reti, una draga idraulica e centoquattro attrezzi da pesca quali nasse-cogolli-bertovelli. Le violazioni più frequenti, l’errata etichettatura del prodotto e l’assenza della sua rintracciabilità, oltre alla violazione delle procedure di HACCP da parte dei gestori, l’assunzione irregolare di personale a bordo dei pescherecci e l’occultamento delle sigle di identificazione delle unità da pesca, tra l’altro in azione in zone vietate.


di Enrico Fede
redazione@vivereancona.it

 






Questo è un articolo pubblicato il 01-06-2016 alle 17:14 sul giornale del 03 giugno 2016 - 2006 letture

In questo articolo si parla di cronaca, sequestro, pesce, guardia costiera di ancona, articolo, Enrico Fede

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/axEd