Stradale, al via a nuovi turni: meno pattuglie diurne di Polizia Stradale

Polizia stradale 550 18/04/2017 - Partiti i nuovi turni di servizio imposti dal Dirigente di Compartimento: diminuiranno le pattuglie diurne della Polizia Stradale? A chiederselo il sindacato

Potrebbero ridursi sensibilmente le pattuglie della Polizia Stradale presenti di giorno sul territorio, a seguito dei nuovi turni di lavoro imposti dal Dirigente del Compartimento e operativi da ieri in tutta la Provincia di Ancona. Dopo il fallimento della trattativa sugli orari di servizio del 28 marzo scorso, perché la proposta dell’amministrazione è stata ritenuta inidonea, iniqua e vuota, dai sindacati Sap, Siap, Ugl e Coisp, che rappresentano la maggioranza dei colleghi, il Dott. Alessio Cesareo ha deciso di introdurre unilateralmente gli stessi turni delle Volanti, che hanno una diversa mission operativa.

Quindi, da ieri, le pattuglie della Polizia Stradale sono distribuite equamente in tutti i turni diurni e notturni, invece di essere concentrate, come in quasi tutta Italia, nei turni diurni e serali, quando è maggiore il traffico veicolare e l'incidentalità. Il risultato potrebbe essere che, di notte, ci potranno essere più equipaggi rispetto alle esigenze, mentre di giorno, quando le necessità operative sono notevolmente maggiori, le pattuglie potrebbero essere insufficienti a controllare tutte le arterie, anche quelle a maggiore rischio come la SS 16 Adriatica e la SS 76 o l’Autostrada A14.

A rischio anche i controlli con autovelox, etilometri e telelaser diurni e serali, col risultato di abbandonare di fatto le strade ai conducenti scorretti, che potrebbero mettere in pericolo se stessi e agli altri. Il Sap ha già chiesto al Ministero dell’Interno d'intervenire, come prevede la normativa, per dirimere la controversia riguardante gli orari e fare in modo che siano funzionali agli obiettivi che deve perseguire la Polizia Stradale; pur auspicando che il Dott. Cesareo, anche prima del pronunciamento ministeriale, riveda il suo progetto, che è in controtendenza rispetto ai piani operativi attuati in altre province marchigiane e in quasi tutta Italia, i quali prevedono il potenziamento dei controlli delle pattuglie nei turni diurni e serali, quando necessitano effettivamente.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-04-2017 alle 17:37 sul giornale del 19 aprile 2017 - 1732 letture

In questo articolo si parla di attualità, polizia stradale, Sap, sindacato autonomo polizia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aIzi