Meno plastica, più Mediterraneo. Il tour di Greenpeace si conclude ad Ancona

04/07/2017 - Si conclude ad Ancona la tappa italiana del tour di ricerca e sensibilizzazione “Meno plastica, più Mediterraneo” della nave Rainbow Warrior di Greenpeace, nel nostro Paese organizzato con la collaborazione scientifica dell’Istituto di Scienze Marine del CNR di Genova, la Stazione Zoologica Anton Dohrn di Napoli e l’Università Politecnica delle Marche.

La nave sarà ancorata alla banchina 1 del porto di Ancona e resterà a disposizione ai cittadini per due giorni. Sarà gratuitamente aperta a tutti sabato 8 luglio, dalle 14 e 30 alle 18, e domenica 9 luglio, dalle 10 alle 16.

Tanti gli eventi e le attività di informazione organizzati per i cittadini che visiteranno la Rainbow Warrior. La Rainbow Warrior è in Italia per raccogliere dati e testimonianze dirette sull’inquinamento da plastica che affligge i nostri mari, e per informare l’opinione pubblica su questo grave problema.

Sabato 8 luglio, inoltre, sarà effettuato un primo bilancio di queste due settimane di raccolta dati. Interverranno autorità locali e rappresentanti di Greenpeace e degli istituti di ricerca che hanno collaborato al tour di ricerca scientifica in mare. Secondo dati diffusi da Greenpeace, nel Mediterraneo circa il 96 per cento dei rifiuti galleggianti è composto da plastica. Un problema che purtroppo non interessa solo la superficie del Mare Nostrum, dato che rifiuti in plastica sono stati ritrovati anche a più di 3 mila metri di profondità. I livelli di accumulo di questo materiale nel Mediterraneo sono comparabili a quelli delle “zuppe di plastica” delle aree tropicali. Una volta lasciata l’Italia, la nave continuerà il suo tour europeo in Croazia, Grecia e Bulgaria. 

Nelle foto la prof.ssa Stefania Gorbi con i ricercatori durante le analisi e campionamenti sui pesci.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-07-2017 alle 23:43 sul giornale del 05 luglio 2017 - 1206 letture

In questo articolo si parla di cronaca, università, università politecnica delle marche, ancona, univpm, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è http://vivere.biz/aKV4